Home Cronaca Nettuno, emergenza Coronavirus: le famiglie in difficoltà possono richiedere i contributi...

Nettuno, emergenza Coronavirus: le famiglie in difficoltà possono richiedere i contributi al Comune ​

1130
0

Anche il comune di Nettuno si attiva per il sostegno a famiglie bisognose. E’ stato infatti pubblicato l’Avviso Pubblico per accedere al contributo economico che sarà erogato in favore di persone e/o famiglie in condizione di disagio economico e sociale causato dalla situazione emergenziale in atto, provocata dalla diffusione del Coronavirus. Coperta dal contributo dello Stato di 384.055,24 euro, la spesa prevede l’assegnazione di buoni per acquisto di generi alimentari. L’erogazione del contributo avverrà nei limiti dei fondi disponibili, comunque per un importo non superiore ai 100 euro a settimana per ogni nucleo famigliare che ne avrà diritto.

Le domande potranno essere presentate al Comune entro il 3 maggio prossimo. La consegna della domanda e di copia del documento di riconoscimento potrà avvenire con le seguenti modalità:
tramite posta elettronica all’indirizzo​beneficiocovid@comune.nettuno.roma.it;

oppure consegna a mano dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 12 e dalle 15 alle 17 presso:

✅Punto informazione turistico (PIT) in Viale Matteotti, davanti alla sede del Comune;
✅Sede dei Servizi Sociali del Comune in Viale della Vittoria n. 32 (davanti all’ufficio postale centrale).

La domanda da compilare è disponibile presso gli stessi punti di raccolta o è scaricabile dal sito internet del Comune di Nettuno. Potrà presentare la domanda un solo componente per nucleo familiare convivente.
Tutte le informazioni relative all’avviso pubblico, potranno essere richieste ai Servizi Sociali ai numeri 0698889331 oppure 0698889332.
I requisiti per ottenere i buoni acquisto – che saranno raccolti ed esaminati dai Servizi sociali – sono i seguenti:
✅essere residenti nel Comune di Nettuno;
✅essere in carico ai Servizi Sociali comunali. Qualora si tratti di nuclei familiari non a carico dei Servizi Sociali sarà acquisita l’autocertificazione nella quale l’interessato dichiari “di trovarsi in una situazione di bisogno a causa dell’emergenza derivante dall’epidemia da Covid-19”;
✅non essere beneficiari di altre forme di sostegno al reddito ed alla povertà erogate da Enti pubblici ad esclusione di quelle previste dalle norme relative al contenimento dell’epidemia da Covid-19. Solo in casi eccezionali è possibile procedere al contributo, previa certificazione dei servizi sociali competenti.