Sull’emergenza Corinavirus che ha interessato scuole di Pomezia e Torvajanica, intervengono i rappresentanti degli studenti di Anzio del liceo classico, scienze umane e musicale Chris Cappell e quelli dello scientifico Innocenzo XII. “Considerando il fatto – scrivono in una nota – che molti studenti si servano dei mezzi di trasporto che collegano le città per raggiungere gli istituti scolastici e che sia possibile che entrino in contatto con persone con patologie specifiche, rimaniamo sconcertati dalle decisioni prese dall’Assessore all’Istruzione Claudio Di Berardino, dallo staff dell’Assessore alla Sanità, dall’Ufficio Regionale Scolastico e dalla Asl Roma 6 circa l’apertura delle scuole. Non è nostra intenzione creare allarmismo ingiustificato né dubitare della competenza di chi si sta occupando della situazione – continuano gli studenti dei due licei di Anzio – ma dopo un ampio dibattito tutti noi Rappresentanti degli Studenti delle scuole Liceo Innocenzo XII e Liceo Chris Cappell College riteniamo opportuno sollecitare la chiusura di tutti gli istituti del territorio per evitare e prevenire eventuali contagi”.