SHARE

Sul grave atto vandalico di questa notte avvenuto ad Anzio sulla riviera di Ponente dove ignoti hanno divelto almeno quindici metri lineari della balaustra che si affaccia sul mare ed esattamente sui resti dell’antico porto neroniano che perimetra Piazza Caduti di Nassiriya e dove è stata collocata alcuni anni fa la statua di Nerone, è intervenuto il Sindaco Candido De Angelis il quale stamattina insieme alla Polizia Locale e agli uomini del Commissariato di Anzio si sono recati sul posto. “Auspico vengano individuati i responsabili di questo atto delinquenziale – sono le parole del primo cittadino – Tanto lavoro per una città turistica per poi dover prendere atto che, in un attimo, alcuni vandali hanno deturpato uno dei luoghi simbolo di Anzio, sulla Riviera Mallozzi, danneggiando la balaustra a ridosso della piazza intitolata ai Martiri di Nassiriya. Ho già sollecitato gli uffici comunali a velocizzare, al massimo, l’installazione di un sistema di videosorveglianza, a tutela della sicurezza del territorio“. Candido De Angelis ha dato disposizione all’Ufficio Tecnico ed alla Polizia Locale, che sta indagando sulla vicenda, di mettere in sicurezza il sito e la balaustra.