Home Calcio Calcio Eccellenza – Sconfitta e recriminazioni per la Virtus Nettuno Lido

Calcio Eccellenza – Sconfitta e recriminazioni per la Virtus Nettuno Lido

1651
0

L’Anagni espugna per 3-1 il Delio Chimenti scavalcando in classifica i padroni di casa della Virtus Nettuno che recriminano per alcune decisioni arbitrali.

La Virtus Nettuno Lido scivola dal primo al terzo posto

Ospiti pericolosi intorno a metà primo tempo con Mattone che impegna Bolletta al 14′ con un diagonale dal vertice dell’area piccola. Al 21′ Carlini pesca Perrotti in area ma la sua conclusione viene deviata in calcio d’angolo da Bolletta. La replica della Virtus Nettuno Lido è affidata a Porcari che al 26′ colpisce il palo con un destro dai venti metri. Al 38′ è ancora Perrotti a concludere da dentro l’area trovando pronto alla respinta Bolletta. Al 41′ l’azione che porta al vantaggio dell’Anagni, con l’arbitro che concede una punizione dai diciotto metri agli ospiti anche se era evidente un fallo dell’attaccante dell’Anagni che tira va per la maglia Mauro. Sul pallone andava Carlini che portava in vantaggio i suoi.

Panicci rivoluziona la squadra nell’intervallo inserendo Vantaggiato e Cassandra per i due fratelli Recupero e si vede subito un altra Virtus Nettuno Lido. Al 46′ Porcari ci prova da fuori area col destro trovando pronto il portiere ospite. La pressione dei padroni di casa viene concretizzata al 63′ da Laghigna che sul lancio di Porcari vince il contrasto con Pralini e insacca di sinistro.

Dopo il pareggio l’Anagni torna a essere pericoloso, al 67′ Prati batte una punizione dalla sinistra, Carlini devia di testa ma Bolletta è pronto alla presa. Al 72′ Mattone conclude di destro da dentro l’area di rigore trovando la respinta del portiere della Virtus Nettuno Lido. La gara si decide in favore degli ospiti nel finale. Protagonista assoluto Cardinali, entrato al 65′ al posto di Perrotti. All’86’ Carlini calcia una punizione dalla sinistra trovando pronto alla deviazione di testa vincente il nuovo entrato. Al 95′ ancora Cardinali, stavolta dal dischetto, realizza il gol del definitivo 3-1. La Virtus infila così la seconda sconfitta consecutiva.