mare mosso

Con il mare mosso alla spiaggia libera si continua a fare il bagno 

Il mare continua ad essere agitato e le spiagge di Anzio e Nettuno si riempiono di bandierine rosse per segnalare il pericolo delle forti correnti. Nonostante il tragico evento avvenuto martedì (qui) dove un ragazzo di soli 18 ha perso la vita trascinato dalle onde, i bagnanti della spiaggia libera, però, sembrano del tutto incuranti di non avere un vigilanza, continuando a farsi il bagno a mare. Anche i bambini più piccoli seguono l’esempio degli adulti entrando in acqua. Si dovrà attendere ancora  due giorni prima di avere  un servizio di salvataggio offerto dal Comune per le spiagge libere e per così pochi giorni, con il mare  mosso non converrebbe correre il rischio, dato che  la presenza di un bagnino probabilmente potrebbe evitare atteggiamenti rischiosi da parte dei bagnanti.