Home Cronaca Anzio Anzio, refezione scolastica: niente proroga, il Comune procederà ad una nuova gara-ponte

Anzio, refezione scolastica: niente proroga, il Comune procederà ad una nuova gara-ponte

2159
0
CONDIVIDI

Niente proroga del servizio di refezione scolastica nelle scuole dell’obbligo di Anzio, ma ricorso ad una nuova gara-ponte prima dell’aggiudicazione dell’appalto che è in via di definizione. E’ la soluzione trovata questa mattina dall’amministrazione comunale per uscire dall’impasse nella quale si era infilata dopo la scadenza, il 31 dicembre scorso, della prima gara ponte assegnata all’associazione temporanea di imprese  formata da All Foods e Camst in seguito all’annullamento della gara di appalto assegnata nel 2015 a causa della irregolare composizione della commissione giudicatrice accertata dall’Agenzia anticorruzione.

La soluzione di una nuova gara-ponte è stata indicata dalla segretaria Marina Inches che ha escluso tassativamente il ricorso a una seconda proroga. E in particolare che a prorogare il servizio fosse la Giunta comunale che ha compiti di indirizzo e non di gestione. Per questo ha dato mandato al dirigente dell’area Pubblica istruzione Franco Pusceddu di avviare gli atti per espletare in tempi rapidi la nuova gara temporanea, giusto il tempo per consentire l’aggiudicazione definitiva dell’appalto prima della fine di questo anno scolastico, ossia entro il prossimo mese di maggio.

Con la ripresa dell’anno scolastico dopo le festività resta quindi operativa l’Ati All Foods/Camst anche senza proroga: escamotage trovato. Per non incorrere negli strali della Corte dei Conti è stata indicata la possibilità che i primi undici giorni di scuola del nuovo anno del servizio di mensa scolastica siano coperti dagli undici giorni feriali del periodo delle festività: in questo modo il servizio sarebbe coperto in maniera legale fino al 23 gennaio. Ecco perché l’assegnazione della gara ponte dovrà essere espletata entro quella data.

In sintesi questa la soluzione. Sempre che vada bene alla Corte dei Conti e all’Agenzia anticorruzione. Anche perché parliamo sempre di due gare-ponte intervallate da una proroga. In un anno e mezzo…