Home Cronaca Anzio Anzio, chiusura scuola Sacida: la protesta dei grillini

Anzio, chiusura scuola Sacida: la protesta dei grillini

1619
0

Dopo la decisione arrivata ieri da parte del comune di Anzio per la chiusura del plesso Angelita fino al 21 dicembre e la riapertura dopo le vacanze di Natale, i grillini di Anzio hanno contestato duramente la decisone presa e le dichiarazioni rilasciate dall’assessore Nolfi e dal sindaco Bruschini. Nella scuola, situata nel quartiere Sacida, nei giorni scorsi si era verificata una fuoriuscita di gas dal bombolone esterno e dove da oltre 10 giorni non funzionavano i termosifoni.

L’assessore Laura Nolfi ha affermato che “le scuole del territorio non sono a norma” mentre il sindaco Luciano Bruschini  ha dichiarato che “la scuola verrà riaperta dopo le vacanze natalizie durante le quali verranno fatti importanti lavori sugli impianti”.

“Un’ammissione gravissima di colpevolezza e inettitudine gravissima – scrivono nella nota – a questo punto poniamo delle domande all’assessore Nolfi: dopo 3 anni di assessorato occorreva che il vigili di Pomezia si accorgessero che il sistema antincendio non era a norma? L’assessore sostiene che altre scuole di Anzio non sono a norma. Ebbene quali sono queste scuole? Quanti alunni frequentano quotidianamente ambienti privi di misure antincendio a norma di legge e di nuovo: Chi si prende la responsabilità di consentirlo? E’ chiaro il fallimento politico e gestionale deducibile dalle gravissime affermazioni fatte dall’assessore. A cui senza dubbio daremo seguito per comprenderne il senso e i pericoli degli studenti. E’ naturale per noi auspicarne le Dimissioni oseremmo dire “Irrevocabili”, nell’accezione consultabile in tutti i vocabolari di italiano, e non come le si intendono nella Giunta dell’amministrazione Bruschini”.