Home Cronaca Anzio Scuola, a Miglioramento non si forma la prima classe ed è subito...

Scuola, a Miglioramento non si forma la prima classe ed è subito polemica

188562
0
SHARE

“Abbiamo combattuto, scritto lettere, chiesto l’appoggio delle insegnanti e degli altri genitori, cercato strenuamente le risposte che aspettavamo. Ma non è servito a nulla”. A parlare dopo la comunicazione di questi giorni, sono i genitori di una prima classe elementare del plesso di Miglioramento – istituto comprensivo Anzio IV – che non si è formata e che, quindi, è stata spostata. Dapprima nove bambini, poi divenuti dodici, troppo pochi per formare una nuova classe sebbene poi fino a pochi giorni fa il piccolo nucleo sembrava essere dover essere autorizzato. “Ci abbiamo creduto fino all’ultimo – spiegano i genitori – da quel che ci risulta e che ci ha comunicato l’assessore alla Pubblica Istruzione di Anzio, Laura Nolfi, che ci è stata molto vicino e si è recata più volte in sede, alcun incartamenti relativi alla nostra classe non sono arrivati all’ufficio scolastico regionale; considerato il passaggio tra il vecchio e il nuovo preside e le innegabili difficoltà legate all’insediamento, i documenti sono stati rinviati e, dopo mille peripezie, il Provveditorato aveva dato l’ok per un “gruppo classe” un distaccamento di Severiano, con sede a Miglioramento”. Quasi fatta, quindi, la battaglia sembrava aver sortito gli effetti sperati; solo due giorni fa, però, il “no” alle famiglie: “Per autorizzare un gruppo classe serve un’insegnante in più che, a quanto pare, il nuovo dirigente scolastico aveva deciso di prevedere, individuandola all’interno del personale in più che il provveditorato manda per ovviare alle assenze; ma alla fine è stata bocciata la cosa. Noi abbiamo formalmente chiesto i motivi ma alcune maestre fuori scuola ci hanno detto che sarebbero stati orari troppo ristretti e pressanti per loro e che in caso di assenze sarebbe stato problema”. Ma non è tutto: fino a qualche giorno fa i nomi dei bambini non risultavano negli elenchi del plesso di Severiano e alcuni dei nulla osta richiesti dalle famiglie riportavano date sbagliate, addirittura l’anno scolastico precedente. Insomma un vero incubo a pochissimi giorni dalla ripresa delle lezioni; ripresa che avrebbe dovuto esserci il 12 ma che è slittata al 15 settembre perché la scuola non aveva comunicato all’ufficio scolastico regionale la data del 12. E come se non bastasse, conclude il comitato dei genitori, sono stati cambiati gli orari: “Ora tutti e quattro i plessi (Miglioramento, Villa Claudia, Severiano e Falcone) entrano alle 8.10, ma qualcuno si è chiesto come poter essere contemporaneamente in due posti differenti se si hanno più figli da accompagnare?E qualcuno ha pensato al danno psicologico dei bambini che ancora non sanno dove andranno a scuola e quali saranno i compagni?”.