Home Cronaca Anzio Anzio, situazione di degrado alle Grotte di Nerone. La rabbia dei cittadini...

Anzio, situazione di degrado alle Grotte di Nerone. La rabbia dei cittadini e del Comitato

3009
2

La stagione balneare di Anzio entra nel vivo, ma puntuale, come ogni anno, insieme al bel clima e ai turisti richiamati dal mare, arrivano anche incuria e vergogna su uno dei siti archeologici più importanti del litorale. Stiamo parlando delle Grotte di Nerone, dove degrado e sporcizia fanno da padroni, deturpando un luogo che andrebbe ovviamente maggiormente tutelato.

Una situazione che fa infuriare tutti, compreso il Comitato per la tutela e la salvaguardia delle Grotte di Nerone e che evidenzia, oltre all’inciviltà delle persone, l’assenza di provvedimenti da parte dell’Amministrazione comunale di Anzio che anziché tutelare questo inestimabile patrimonio e risolvere una volta per tutte le criticità della città, pensa ad organizzare vertici per fermare l’ondata grillina.

“Nonostante i numerosi interventi dei cittadini e del nostro comitato abbiano fruttato numerosi ordini del giorno, delibere, impegni e anche il riconoscimento del sito come Monumento Naturale da parte della Regione Lazio, la spiaggia delle Grotte di Nerone continua ad essere sfruttata dall’inciviltà ed essere abbandonata all’incuria – scrivono i portavoce Silvia Bonaventura, Francesco Silvia e Chiara Di Fede –  La vocazione turistica di Anzio ha necessità di interventi urgenti atti a ripristinare la decenza: controlli, intevernti dissuasivi ed educativi, ma anche sanzioni. Ai nostri concittadini: segnalate e contestate queste situazioni alle autorità, non si può prendere beatamente il sole sdraiati davanti a simili oscenità!”.

2 COMMENTI

  1. Proprio ieri sono stato in quel bel pezzetto di spiaggia a prendere un pò di sole. Ho notato a malincuore la solita anarchia su quei ruderi di inestimabile valore. Quella foto che avete postato voi non è nulla in confronto a quello che ho visto di fianco, cioè a delle grate piazzate sulle grotte, con tanto di lucchetto, per usarle come magazzino. Il tutto avviene sotto gli occhi di tutti, dato che il “proprietario” del “magazzino” entrava ed usciva, aprendo e chiudendo il lucchetto! Per non parlare della sporcizia sul bagnasciuga, con la solita plastica a volontà! Tutto questo bel contesto descritto lo conosce benissimo un noto assessore, che si è anche esposto nell’ultima campagna elettorale a sostenere il centrodestra a Nettuno, dato che sarà passato su quel tratto di spiaggia non so quante volte dato che aveva l’ombrellone li a pochi metri! Ma si sa, loro vivono su un altro pianeta, dato che i loro interessi non sono nè per il bene del territorio e nè per il bene di noi cittadini, ma per il loro esclusivo interesse personale!

  2. […] due giorni dalla nota del Comitato tutela Villa e Grotte di Nerone e dagli articoli di (http://ilgranchio.it/2016/07/02/anzio-situazione-di-degrado-alle-grotte-di-nerone-la-rabbia-dei-citt&#8230😉 che hanno denunciato lo stato di profondo degrado e incuria sul sito archeologico intitolato […]