Home Calcio Juniores regionali, l’Anzio fa suo lo spareggio e vince il torneo

Juniores regionali, l’Anzio fa suo lo spareggio e vince il torneo

4098
0

Battuta ai supplementari dopo una rocambolesca rimonta la Lupa Frascati. Gazzarra finale con l’arbitro inseguito in campo

All’ultimo respiro l’Anzio supera 4-3 la Lupa Frascati e si aggiudica la vittoria del girone C del campionato Juniores regionali, e con essa la promozione nel campionato d’élite per la prossima stagione. A meno che i grandi non riescano a riportare la serie D ad Anzio, consentendo alla juniores di disputare il torneo nazionale. La gara del Comunale di Pomezia non si era messa bene per l’Anzio, sotto 1-0 a fine primo tempo per la rete di Berisha in favore della Lupa. Nella ripresa i castellani raddoppiano con El Atiqui, quindi al 75′ Sgrigna accorcia le distanze in rovesciata, ma pochi minuti dopo Lucarelli segna il 3-1 che pare chiudere i conti in favore della Lupa frascati. E invece i biancazzurri dipingono un finale diverso, con la complicità degli avversari che non riescono a gestire la gara. Al 90′ Ussia riapre la partita segnando il 3-2, poi al 94′ l’arbitro concede il rigore per l’Anzio per un fallo su Cretella, che realizza il penalty per il 3-3. Gli animi si scaldano e la Lupa resta in otto, nonostante ciò riesce a tenere bene il campo e a rendersi anche pericolosa. Nel secondo tempo supplementare, però, l’Anzio esce fuori e con Dell’Accio trova il gol della vittoria al 111′. Nel finale gazzarra in campo, con l’arbitro che a quanto pare subisce un colpo con uno scarpino. “E’ stata una gara equilibrata e combattuta a centrocampo – commenta l’allenatore dell’Anzio Pino Pollastrini – loro hanno trovato tre gol con due tiri in porta, noi siamo riusciti a segnare nel finale perché ci abbiamo sempre creduto. Alla fine l’ha spuntata la squadra più tranquilla che ha saputo gestire meglio la gara a livello nervoso”. Adesso l’Anzio si prepara al primo turno della Coppa Lazio Trofeo Elio Tortora in cui incontrerà, gara d’andata sabato alle 16 in casa, il San Michele vincitore del girone D.