SHARE

Dopo le minacce volte all’ex segreteria generale Marina Inches ( qui) e le intimidazione al consigliere comunale Lina Giannino (qui) l’associazione di coordinamento antimafia di Anzio e Nettuno ha voluto esprimere la propria  solidarietà:

L’associazione esprime solidarietà al consigliere comunale del Pd di Anzio Lina Giannino, vittima di una grave intimidazione: ignoti, nel mese di agosto, hanno danneggiato le gomme della sua autovettura. Non va dimenticato che il sei di agosto scorso il segretario generale pro tempore la dottoressa Marina Inches ha ricevuto un proiettile ed una lettera minatoria con scritto: ”Stai zitta”. Queste intimidazioni vanno lette assieme ad altri fatti similari ed in particolare:

1)         nella notte tra il 4 e 5 agosto del 2016 soggetti n.m.i., probabilmente, a bordo di una moto cospargevano di benzina la mercedes di proprietà del vice sindaco pro tempore Giorgio Zucchini parcheggiata innanzi l’abitazione dello stesso;

2)         la notte del 14 ottobre del 2016 ignoti avevano già incendiato l’auto del vice sindaco di Anzio Giorgio Zucchini;

3)         Il 13 gennaio 2017 giungeva presso il municipio di Anzio una lettera contenente un messaggio intimidatorio ed un proiettile indirizzata al vice sindaco Zucchini;

4)         nella notte del 18 novembre 2017 sconosciuti bruciavano la vettura ed il furgone di Francesco Broccardo imprenditore e convivente dell’assessore alla cultura di Anzio Laura Nolfi

Nel contesto di Anzio e Nettuno da anni si registrano attentati ed intimidazioni ai danni di attività commerciali ed imprenditoriali nonché nei confronti di esponenti politici e delle forze dell’ordine. E’ necessario che su questo territorio ci sia una risposta forte delle forze dell’ordine e della DDA di Roma per individuare e colpire gli autori e i mandanti di questi gravissimi delitti“.