Home In evidenza Nettuno, la strana protesta silenziosa dell’ex assessore Mancini sui lavori di ristrutturazione...

Nettuno, la strana protesta silenziosa dell’ex assessore Mancini sui lavori di ristrutturazione del municipio

1200
0
SHARE
Nettuno comune

Oggi pomeriggio alle 15 in piazza Cesare Battisti, davanti al comune di Nettuno, protesta silenziosa dell’ex assessore Daniele Mancini contro l’affidamento della progettazione dei lavori di rifacimento delle facciate del municipio da anni circondate da ponteggi e bandoni di protezione.
Secondo quanto riportato sulla propria pagina Facebook, la protesta è legata al fatto che i lavori di ristrutturazione – per i quali è prevista una spesa complessiva di 1,6 milioni di euro – avrebbero dovuto essere avviati, a detta dell’ex assessore, in base al piano triennale delle opere pubbliche, non nel 2919, ma nel 2020.
Dagli uffici comunali trapela una forte irritazione e sorpresa per l’iniziativa di Mancini. “Il piano triennale delle opere pubbliche – spiegano dall’Area tecnica – approvato prima in Giunta alla presenza dello stesso ex assessore e poi in consiglio comunale sempre alla presenza dell’ex assessore, prevede l’intervento di ristrutturazione del palazzo comunale nel 2019. Quindi non si riesce a capire su cosa si basa la protesta di Mancini. E comunque tranquillizziamo l’ex assessore sul fatto che stiamo continuando a rifare le strade e a mettere in sicurezza le scuole in base alle indicazioni della passata amministrazioni”. Alla luce della “carte” e degli atti, in pratica una forma di protesta incomprensibile.