Home In evidenza Nettuno, i due meetup 5 Stelle al lavoro per una lista unica

Nettuno, i due meetup 5 Stelle al lavoro per una lista unica

1006
0
SHARE

I meetup “Nettuno in movimento” e Amici di Beppe Grillo in una nota congiunta comunicano che concorreranno alla formazione di un’unica lista elettorale da sottoporre al Movimento 5 Stelle nazionale per la certificazione.
È un punto di svolta – si legge nella nota – una decisione sentita tra noi attivisti, maturata nella fervida convinzione che non potrà essere una manovra da vecchia politica a porre la parola “fine” su chi crede che la cosa pubblica debba essere gestita per il bene comune, di tutti noi cittadini, con onestà, trasparenza e soprattutto legalità”.
Il riferimento implicito che fanno i due meetup e’ alle dimissioni dei quattro ex consiglieri 5 Stelle Daniela De Luca, Marco Montani, Giuseppe Nigro e Simonetta Petroni che, di fatto, hanno causato la caduta dell’ex sindaco Angelo Casto e la fine anticipata della legislatura.
I meetup – prosegue la nota – congiuntamente comunicano che nei gruppi di lavoro sono state gettate le basi del programma elettorale per Nettuno 2019: vogliamo mettere in pratica, condensando in modo concreto ed anticipando ai cittadini di Nettuno la nostra idea di partecipazione, ben scritta nella nostra proposta di istituire referendum popolari a quorum nullo. Tutta la cittadinanza – proseguono – è invitata ai nostri banchetti informativi che si terranno nei prossimi weekend sul lungomare Giacomo Matteotti per partecipare alla stesura del programma condiviso”. Per il momento i due meetup non fanno riferimento ad alcuna candidatura a sindaco.
Restano fuori gli ex cinque assessori Daniele Mancini, Stefano Pompozzi, Guido Fiorillo, Nanda Salvatori e Simona Sanetti che, come noto, sono passati a destra stringendo un accordo con l’ex consigliere comunale di opposizione Rodolfo Turano che al ballottaggio del 2016 era stato sconfitto da Angelo Casto eletto sindaco per il Movimento.