SHARE
stalker

Dieci mesi di incubo per una donna di 48 anni di Anzio perseguitata dal suo ex compagno, un pescatore tunisino cinquantenne, che non si rassegnava alla fine della storia d’amore durata sei anni. Ieri mattina gli agenti di una volante del Commissariato di polizia di Anzio lo hanno arrestato. Sull’uomo pendeva un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del Tribunale di Velletri su richiesta del pubblico ministero Antonio Verdi che, insieme alla polizia, aveva ricostruito mesi di minacce e vessazioni dell’uomo nei confronti della donna, che era arrivata a presentare almeno dieci denunce. L’uomo aveva addirittura cercato di dare fuoco all’abitazione nella quale vive l’ex compagna con i due figli. Insomma, una situazione insostenibile tanto è vero che già a gennaio il Gip aveva disposto la misura degli arresti domiciliari per l’uomo che però si è reso irreperibile continuando a perseguitare la donna. A quel punto il Gip ha disposto la misura cautelare dell’arresto in carcere. Lo stalker è stato rintracciato, arrestato dalla polizia e trasferito in carcere a Velletri a disposizione dell’autorità giudiziaria