SHARE
(foto Francesco Cenci)

Una gara piena di polemiche, quella che si è consumata nel big match del girone B tra Lavinio Campoverde e Morolo, ossia prima contro seconda che ferma la corsa in vetta degli anziati e consente ai ciociari di vincere per 3 a 1 e posizionarsi in testa. Al centro della discussione l’arbitro Scarpati della sezione di Formia “reo” di alcune decisioni che hanno danneggiato la formazione di casa. Dopo appena 18′ minuti il Lavinio Campoverde resta in dieci per l’espulsione di Seferi per aver detto probabilmente qualcosa di “pesante” all’assistente dopo aver sbandierato la posizione di fuorigioco dello stesso calciatore. Al 28′ il Lavinio Campoverde reclama un calcio di rigore per un fallo di mano in area di Potenziani ma il direttore di gara sorvola. Al 29′ occasione per il Morolo in area con il tiro di Victor Gomez che termina alto vicino all’incrocio. Nonostante l’inferiorità numerica il Lavinio Campoverde passa in vantaggio al 32′ con il colpo di testa di Ciccarelli che gira sul secondo palo il cross da destra di Porcari. Nel giro di due minuti (’37 e 39′) il Lavinio Campoverde ha la possibilità di raddoppiare con Cappelletti: nella prima occasione trova l’intervento in extremis di un avversario e nella seconda opportunità colpisce fuori la palla solo davanti al palo. Al 44′ l’episodio che manda su tutte le furie i padroni di casa: in un primo momento l’arbitro concede il rigore al Morolo per un fallo apparso ai più inesistente (nella ricostruzione sembra che Damiani abbia spinto Capolei e sulla caduta sia andato addosso a Castellano) e dopo un po mostra il cartellino rosso a Martinelli che non ha partecipato all’azione. Il motivo? Ancora adesso lo stesso calciatore non conosce la ragione. Sul dischetto va Victor Gomez per il pareggio. Al rientro negli spogliatoi viene espulso anche il tecnico del Lavinio Campoverde Antonelli. Gli anziati tornano in campo con nove uomini e il Morolo passa in vantaggio all’8 con l’incornata di Victor Gomez e poi segnano la terza rete al 12′ con la rovesciata in area di Kanku. Al 24′ il Lavinio Campoverde ha la possibilità di riaprire la partita. Viene concesso un rigore a proprio favore per fallo del portiere  ai danni di Andrea Recupero: il tiro dal dischetto dello stesso calciatore viene respinto dall’estremo difensore ciociaro. A fine gara sulla pagina facebook della società è apparso il seguente comunicato: “Il Lavinio Campoverde è in silenzio stampa. La decisione è stata presa dalla dirigenza al termine della gara odierna contro il Morolo“.