Home Cronaca Omicidio sul lungomare degli Ardeatini: un arresto. Trentottenne ucciso per una sigaretta...

Omicidio sul lungomare degli Ardeatini: un arresto. Trentottenne ucciso per una sigaretta negata

2399
0
SHARE
Carabinieri

Una banale discussione per pochi spiccioli e una sigaretta negata. Ci sarebbe questo alla base dell’omicidio avvenuto stanotte sul lungomare degli Ardeatini a Marina di Tor San Lorenzo, al confine con Anzio. Vittima un uomo di 38 anni, di nazionalità marocchina, trovato senza vita con evidenti ferite da taglio al’addome e sul dorso, in un parcheggio della zona.  Già dai primi accertamenti svolti e grazie al sopralluogo eseguito dai Carabinieri della sezione rilievi del Nucleo Investigativo di Frascati sulla scena del crimine, i militari della Compagnia di Anzio erano riusciti ad indirizzare le indagini su un connazionale 28enne della vittima, del quale erano state diramate le ricerche su tutto il territorio. Dopo circa un’ora di incessanti ricerche, la svolta: il cittadino marocchino di 28 anni ricercato – in Italia con permesso di soggiorno per richiesta di asilo politico – sentitosi oramai braccato dai militari, si è presentato al Comando Stazione Carabinieri di Marina di Tor San Lorenzo. Durante l’interrogatorio formale sui tragici fatti che hanno portato all’accoltellamento del connazionale, il 28enne è crollato ed ha confessato di aver avuto un litigio con la vittima. Poi, avrebbe raccontato ai Carabinieri, per difendersi, lo ha ferito. Acquisita la confesisone, sotto la direzione della Procura della Repubblica di Velletri, sono scattati i dovuti approfondimenti investigativi da parte del Nucleo Operativo della Compagnia di Anzio, a conclusione dei quali l’uomo è stato arrestato con l’accusa di omicidio e rinchiuso nel carcere di Velletri.

Il 38enne viveva con il fratello nel complesso residenziale Le Salzare, a Tor San Lorenzo.