SHARE
(foto Francesco Cenci)

Inizia nel migliore dei modi l’esordio del Lavinio Campoverde nel campionato di Eccellenza. La formazione del tecnico Antonelli batte sul campo di Villa Claudia la Boreale per 3 a 2. Il primo sussulto e dopo 2′ quando Giannone su punizione pesca in area Martinelli pronto a mettere la palla in rete ma viene annullata per fuorigioco. Il vantaggio del Lavinio Campoverde arriva al 15′ su calcio di rigore trasformato da Giannone per l’atterramento in area di Fogli ai danni di Seferi. La squadra anziate ha la possibilità di raddoppiare al 21′ quando il tiro di Barile viene deviato dal portiere e sulla respinta Andrea Recupero manda fuori. Alla mezzora la Boreale pareggia: punizione di De Marco, la conclusione in area di Gambale viene respinta da Scarsella e subito dopo ci pensa Di Gioacchino a segnare. Il Lavinio Campoverde torna in vantaggio al 35′ sempre dal dischetto, stavolta trasformato da Barile per il fallo in area di Di Gioacchino che scalcia Seferi. Tre minuti dopo i locali hanno la possibilità di allungare: lancio lungo di Martinelli per Andrea Recupero che a pochi passi dalla porta manda clamorosamente fuori. La Boreale torna al pareggio al 43′ con Gambale servito sul secondo palo da Ricci e seguito dalle accese proteste dei locali che reclamano il fuorigioco. Al 1′ della ripresa Barile da sinistra mette una palla invitante al centro area per Giurello il quale tutto solo arriva di un soffio a non toccare la palla che scorre via. Al 17′ De Marco approfitta di un’incomprensione tra Ugolini e Scarsella infilandosi tra i due e il suo tiro viene respinto dall’estremo difensore anziate. Il Lavinio Campoverde segna il gol del 3 a 2 al 22′. Solita punizione di Giannone, respinge la difesa ospite, raccoglie e tira da fuori  area Porcari, Di Gioacchino respinge sulla linea di porta e sulla ribattuta Andrea Recupero mette nel sacco. Al 27′ il Lavinio Campoverde rimane in dieci per il doppio giallo a Capolei. Nonostante l’inferiorità numerica gli uomini di Antonelli creano altri pericoli. Al 32′ la conclusione di testa di Cappelletti viene respinta con il ginocchio dal portiere. Al 33′ e al 35′ Cannariato si rende protagonista vedendosi prima respingere il tiro dall’estremo difensore della Boreale e nella seconda occasione lambisce il palo. La Boreale crea un paio di opportunità nel finale. Al 45′ la punizione al limite di De Marco viene respinta in tuffo da Scarsella a al 47′ il tiro da fuori area di Barbetti colpisce in pieno il palo: un grande brivido per il Lavinio Campoverde che apre la stagione raccogliendo subito tre punti.