Home Cronaca Vignarola, il Comitato per la difesa dell’area non si arrende: grande partecipazione...

Vignarola, il Comitato per la difesa dell’area non si arrende: grande partecipazione all’assemblea pubblica

533
0
SHARE
Vignarola
In attesa che il Tar del Lazio si esprima sui ricorsi presentati (uno del Comitato, uno della società proprietaria), si moltiplicano le iniziative a salvaguardia della tenuta Puccini-Vignarola; ultima in ordine di tempo l’assemblea pubblica di domenica 26 agosto promossa proprio dal Comitato per la tutela del verde della Vignarola che, ha detto senza esitazione “proseguirà la sua azione in difesa dell’area, con l’obiettivo di far capire a chi amministra Anzio che la Vignarola va tutelata per le sue straordinarie qualità ambientali, paesaggistiche e naturalistiche“. Tanta la partecipazione all’incontro che si è svolto a Tor Caldara, organizzato dal Comitato e dal circolo ‘Le rondini’ di Legambiente. “La nuova Amministrazione, che in campagna elettorale aveva dichiarato di voler revocare la delibera del 2015 – hanno ribadito dal Comitato – ha bocciato invece la mozione presentata da alcuni consiglieri dell’opposizione che chiedeva esattamente questo. Il Comitato, che nel coso del tempo si è fatto promotore tramite il circolo di Legambiente “Le Rondini” di un ricorso al TAR contro la delibera del 2015 e di diverse iniziative di sensibilizzazione ed ha presentato osservazioni al Piano, ha deciso di organizzare la mobilitazione di domenica 26 per dimostrare che chi ha vinto le elezioni, lo ha fatto anche tramite la sua posizione su quest’area e dovrebbe oggi, quindi, mantenere la parola data“.
Durante l’incontro, moderato da Maria Cupelli, hanno relazionato gli architetti Paolo Prignani, Renzo Mastracci ed Enzo Toselli. Sono intervenuti tra gli altri l’ex assessore all’urbanistica Sebastiano Attoni e i consiglieri comunali Luca Brignone, Lina Giannino, Rita Pollastrini e Mariateresa Russo.