SHARE
Mario Isoni

Dopo Pino Murgia, anche Mario Isoni decide di lasciare la panchina dell’Anzio. Il club biancazzurro dopo essere stato ripescato in serie D continua a non avere un allenatore e la squadra è in fase di costruzione. Mario Isoni sembrava l’uomo giusto, un nome tirato fuori dopo un vertice avvenuto giovedì scorso. Il tecnico sardo si è presentato il giorno dopo, ha diretto il primo allenamento ed anche l’amichevole di ieri contro la Cavese (terminata 3 a 3). Ma l’accordo ufficiale tra il tecnico e la società non era stato ancora siglato. Sta di fatto che Mario Isoni dopo due giorni decide di andare via e le motivazioni rilasciate alla Gazzetta Regionale sono: “Non ci sono i presupposti tecnici per lavorare in un progetto che possa affrontare la D”. A questa sua dichiarazione arriva la risposta del patron Franco Rizzaro. “Le sue sono parole fuori luogo. Siamo stati ripescati una settimana fa e quindi non si può pretendere di costruire in pochissimo tempo una squadra che va ad affrontare un campionato importante come quello di serie D. Insieme al nuovo gruppo stiamo facendo il possibile per allestire una formazione competitiva e quindi bisogna avere anche un po di pazienza“. Ora l’Anzio dovrà trovare un nuovo allenatore il prima possibile. Lunedì 13 agosto, alle ore 18, ci sarà allo stadio “Massimo Bruschini” l’amichevole con il Pomezia. Intanto la Lega Nazionale Dilettanti ha diramato le gare del turno preliminare di Coppa Italia fissato per domenica 19 agosto alle ore 16. L’Anzio giocherà in casa contro la Vis Artena. La vincente di questo match affronterà sette giorni dopo il Latina fuori casa per il primo turno della competizione.