Home Cronaca Anzio, stop allo spreco di acqua. Scatta l’ordinanza del sindaco

Anzio, stop allo spreco di acqua. Scatta l’ordinanza del sindaco

4741
0
SHARE

Stop allo spreco di acqua. È quanto disposto oggi dal sindaco De Angelis relativamente ai consumi idruci per uso diverso da quello consentito. L’ordinanza sindacale vieta quindi di utilizzare l’acqua potabile per il riempimento delle piscine, di attingere acqua per irrigare orti, giardini, lavare strade, selciati e qualsiasi altro utilizzo non strettamente riconducibile all’uso personale; di prelevare acqua da fontane pubbliche per usi non diretti ed immediati, per riempire cisterne o botti, per rifornire locali privati mediante l’utilizzo di tubi di gomma. Il provvedimento é stato firmato in considerazione del fatto che durante la stagione estiva, anche a causa del costante aumento del flusso turistico nel territorio comunale, si verifica un incremento dei consumi idrici notevolmente superiore alle potenzialità delle sorgenti. Il controllo sul rispetto dell’ordinanza sarà effettuato da pattuglie composte dalla Polizia Locale con l’eventuale supporto di tecnici incaricati dal gestore del Servizio Idrico Integrato, che si avvarranno, se del caso, del supporto operativo di organo di Polizia. Le contravvenzioni alle disposizioni della presente ordinanza saranno perseguibili con sanzioni amministrative comprese tra 25,00 e 500,00 euro (art 7 bis del D. Lgs. 18 agosto 2000, n° 267 T.U.E.L.). Le Forze dell’Ordine ed il Comando della Polizia Locale di Anzio sono incaricate della sorveglianza e dell’esecuzione del presente provvedimento. L’ordinanza ha validità fino al 30 settembre.