Home Cronaca Anzio, servizio parcheggio lunga sosta affidato dal Comune senza gara ad evidenza...

Anzio, servizio parcheggio lunga sosta affidato dal Comune senza gara ad evidenza pubblica

2253
0
SHARE

Sulle polemiche legate alla gestione del parcheggio lunga sosta di piazzale Marinai d’Italia ad Anzio il consigliere comunale del Partito democratico Giovanni Del Giaccio ha chiesto al sindaco Candido De Angelis, alla segretaria comunale e a Capo d’Anzio ogni documento “utile – scrive il consigliere – a comprendere il rapporto tra Capo d’Anzio, Comune e società che gestiscono i parcheggi – richieste di spazio, nulla osta degli uffici, contratti – che hanno portato all’affidamento del servizio parcheggi”. In queste ore è emerso infatti che il Comune di Anzio ha affidato per cinque anni il servizio a due società senza alcuna gara ad evidenza pubblica. La stessa richiesta di documenti era stata presentata lo scorso anno dal Movimento 5 Stelle locale, ma era caduta nel vuoto. Nella sua richiesta Del Giaccio pone altri quesiti ben precisi:
– a che titolo le società occupano lo spazio e quanti sono gli stalli riservati;
– a quanto ammonta la “riserva onerosa” e in che modo è stata calcolata;
– i pagamenti finora ricevuti;
– per quale motivo non si è proceduto a un bando pubblico per l’assegnazione degli spazi;
– a che titolo le società hanno occupato lo spazio e quanti stalli sono stati loro riservati nel 2017;
– se e quanto ha percepito la “Capo d’Anzio” per gli spazi riservati nel 2017;
– per quale motivo, anche lo scorso anno, non si è proceduto a un bando pubblico per l’assegnazione degli stalli in questione.
Giova ricordare – aggiunge il consigliere del Pd – che detti parcheggi sono stati oggetto dell’indagine “Malasuerte” e che nella sentenza si fa chiaro riferimento alla “pressione esercitata dal coinvolgimento nella vicenda di esponenti delle istituzioni comunali. Devo dare atto a Rita Pollastrini che il Movimento 5stelle già lo scorso anno chiese chiarimenti a riguardo se non erro con un accesso agli atti. Credo che la misura sia colma, aspetto la documentazione”.