Home Cinema Stasera al cinema Moderno per Hotel Gagarin il regista Simone Spada

Stasera al cinema Moderno per Hotel Gagarin il regista Simone Spada

651
0
SHARE
Questa sera al cinema Moderno Multisala di Anzio alla proiezione di “Hotel Gagarin” interverrà Simone Spada. Il film d’esordio del regista torinese, naturalizzato romano, viene presentato dal Cineclub “La dolce vita” Anzio – Nettuno, nell’ambito della 16ma edizione della Rassegna “Giovani autori crescono – nuovi registi del cinema italiano“, iniziata lo scorso 20 giugno e che si protrarrà fino al 18 luglio. La Rassegna, dedicata agli Autori italiani che hanno al loro attivo fino a tre film, lo scorso anno ha premiato, con una votazione da parte del pubblico, il regista Francesco Bruni e il suo Film “Tutto quello che vuoi“. Con la proiezione di “Hotel Gagarin” di stasera  la “Dolce vita” vuole anche “festeggiare” le 5 settimane dall’uscita nelle sale cinematografiche italiane del film e il soddisfacente risultato di 50.000 spettatori che questo esordio ha totalizzato. “Hotel Gagarin” è una divertente commedia corale ma anche un delicato e poetico atto d’amore nei confronti del Cinema. Il film interpretato da Claudio Amendola, Luca Argentero, Giuseppe Battiston, Barbora Bobulova, Silvia D’Amico, Philippe Leroy è una commedia ironica e intelligente che fa riflettere sorridendo. Il senso del Film è racchiuso nella frase dello scrittore russo Lev Tolstoj che campeggia sul manifesto del lungometraggio: “Se vuoi essere felice, comincia“. Girato in Armenia, tra le nevi di un territorio sconosciuto e, sulle prime, inospitale, il film diventa un “elogio della fuga” memore del tema portante di un altro lungometraggio, quel “Mediterraneo” del regista Gabriele Salvatores con cui il Cineclub “La dolce vita” iniziò la programmazione della Rassegna “Invito al Cinema” nel lontano 12 novembre 1991. Hotel Gagarin racconta la storia di cinque italiani con tanta voglia di cambiare vita che vengono convinti da un sedicente produttore a girare un film in Armenia. Da Roma partono: Nicola (Giuseppe Battiston), professore di storia idealista e incompreso; Elio (Claudio Amendola), elettricista con il compito di tecnico delle luci; Sergio (Luca Argentero) fotografo scettico inseguito da spacciatori a cui deve del denaro; Patrizia (Silvia D’Amico), prostituta sincera e simpatica a cui si presenta l’occasione della vita; Valeria (Barbora Bobulova), collusa con il produttore/truffatore, che ha il compito di direttore di produzione. In Armenia, traversata da venti di guerra, il produttore sparisce con i soldi e i nostri eroi restano isolati in hotel. Potrebbe andare peggio? Sì, potrebbe arrivare la polizia. E infatti … L’Hotel Gagarin di Simone Spada diventa specchio della grande fabbrica dei sogni che è il Cinema. In questo grande albergo lussuoso e vuoto, riservato solo alla troupe italiana, i cinque Protagonisti troveranno il modo di ricostruire i loro sogni infranti cercando di realizzare quelli degli altri. Spada racconta come si può ricominciare anche quando sembra tutto perso. Gagarin, primo uomo a volare nel cosmo, disse: “La terra vista dallo spazio è un posto bellissimo senza confini né barriere”. Hote Gagarin ci ricorda che anche il Cinema è un “luogo” meraviglioso, senza frontiere. Il regista Simone Spada interverrà al Cinema Moderno  multisala di ANZIO tra i due spettacoli in programmazione (ore 18,15 e ore 20,15). Intorno alle ore 20,00 introdurrà il Film e incontrerà gli spettatori della Rassegna “Giovani autori crescono”. Siete tutti invitati a partecipare.