Home Cronaca Nettuno, bevono una birra al bar: uno azzannato da un pitbull e...

Nettuno, bevono una birra al bar: uno azzannato da un pitbull e l’altro trapassato al braccio da una fiocina da pesca

17519
0
SHARE
Riuniti

Quattro persone, due feriti, un pitbull ed una fiocina conficcata in un avambraccio. Sono i contorni dell’ultima inquietante storia che ha avuto come teatro via Gramsci a Nettuno. Qui martedì sera si incontrano casualmente quattro persone: un uomo e una donna con un pittbull al guinzaglio e due amici che bevevano una bira e parlottavano tra loro. I quattro – che si conoscevano – si mettono a chiacchierare quando all’improvviso il cane azzanna ad una coscia uno dei due. Immediata la richiesta di intervento dell’ambulanza che ha trasferito il malcapitato al pronto soccorso dove, a causa dei morsi e delle ferite riportate, all’uomo sono stati prescritti 30 giorni di prognosi. Nel frattempo la signora con il cane si sono allontanati mentre gli altri due – l’amico del ferito e quello della signora – hanno iniziato a discutere animatamente su quanto accaduto poco prima. Poi l’uomo che accompagnava la donna si è allontanato in tutta fretta ed è tornato poco dopo imbracciando una fiocina da pesca. Una volta davanti al bar si avventa sull’altro e gli conficca l’aggeggio nell’avambraccio, trapassandolo. Il ferito non ha nemmeno il tempo di reagire perché l’aggressore, dopo averlo ferito con la fiocina, fugge. Sul posto tornano gli operatori dell’ambulanza del 118 che soccorrono il ferito portandolo all’ospedale di Anzio dove, in sala operatoria, i medici gli sfilano la fiocina conficcata nell’avambraccio: anche per lui i sanitari danno trenta giorni di prognosi.
Solo all’alba la polizia riesce a rintracciare l’uomo che ha usato la fiocina e lo denuncia per lesioni personali aggravate e detenzione di arma impropria. La polizia sta cercando anche di rintracciare e identificare la proprietaria del pitbull.