SHARE
legambiente
Spiagge e Fondali Puliti 2018: sulle le coste del Lazio tonnellate di rifiuti raccolti grazie ai volontari di Legambiente

Si è conclusa nel fine settimana la nuova edizione di “Spiagge e Fondali Puliti” di Legambiente, una delle più grandi azioni di volontariato sul litorale che ha visto coinvolto tanti circoli dell’associazione, gruppi scout, cittadini e volontari che hanno raccolto quintali di plastica, vetro, rifiuti di vario genere. Le azioni si sono principalmente concentrate a Terracina, Latina, Sabaudia,  Capocotta, Ostia e alla nostra Anzio. I volontari hanno dedicato intere giornate alla pulizia accurata delle spiagge e non solo; raccogliendo soprattutto bottiglia di plastica. A dare il via a “Spiagge e fondali puliti” è stato proprio il Circolo Legambiente “Le Rondini” di Anzio, che ha organizzato una serie di iniziative con il coinvolgimento delle scuole locali. Il 2 Maggio  insieme a due classi dell’Istituto Ipseoa “Marco Gavio Apicio” il circolo ha ripulito la spiaggia Lido Marechiaro di Anzio; si è proseguito il 12 giugno insieme ai bambini della scuola elementare “Puglisi” con i quali è stata pulita la spiaggia Lido dei Gigli, per poi ritornarvi il 23 maggio con la scuola media “Collodi”. Il 18 maggio è stata ripulita la spiaggia Colonia insieme ai ragazzi della scuola media “Falcone”. Infine il 24 maggio  insieme ai bambini della scuola elementare Acqua del Turco di Anzio hanno ripulito la spiaggia Dune di Lido dei Pini.

Gli interventi sono poi continuati con altri circoli Legambiente come  “Verde Azzurro Sud Pontino” di Minturno; Legambiente Terracina Pisco Montano(LT); Legambiente “Litorale Romano” di Ostia e infine a  Sabaudia (LT) con il circolo Legambiente Larus.

Come ogni anno, le spiagge del Lazio sono più belle e pulite grazie ai volontari di Legambiente, giusto in tempo per l’arrivo della stagione balneare – dichiara Roberto Scacchi Presidente di Legambiente Lazio Ora vanno preservate e le amministrazioni locali hanno il compito di farlo al meglio sia sulle spiagge che negli ambienti duanli. Purtroppo il nostro mare è affollato da milioni di rifiuti plastici che vengono anche ingeriti dai pesci entrando così nella catena alimentare, la lotta a questo tipo di inquinamento inizia proprio dalle spiagge e ci auguriamo che anche i gestori dei lidi lavoreranno tutta l’estate per sensibilizzare clienti e turisti al rispetto del mare. Un grazie particolare va a tutti i circoli e i volontari di Legambiente che con cappellino giallo, guanti e sacchi, anche quest’anno sono stati protagonisti di un gesto concreto e straordinariamente generoso verso tutta la collettività”.