Home In evidenza Anzio verso le elezioni. De Angelis: “Pronti a governare”

Anzio verso le elezioni. De Angelis: “Pronti a governare”

1677
0
SHARE
De Angelis

Siamo la sola forza politica in grado di amministrare da subito Anzio, senza spot, con un programma credibile e realizzabile”. Lo ha detto Candido De Angelis alla presentazione delle liste del programma elettorale nell’incontro tenutosi domenica presso il Cinema Lido via delle Cinque miglia a Padiglione. De Angelis ha illustrato il programma elettorale “che – ha detto — è quello mio di cinque anni fa, non ha costi e non è il libro dei sogni”. Cinque anni fa quando al ballottaggio si misurò, perdendo, proprio contro Bruschini. Il tempo ha colmato le distanze e il centrodestra anziate si è ricompattato su di lui. Poi ha illustrato il programma elettorale.

Amministrazione della città – Ritorno dell’ufficio del sindaco nella sede storica di Piazza Cesare Battisti. Villa Sarsina sarà sede di rappresentanza; quindi valorizzazione delle risorse umane interne rispettando il lavori di tutti e la meritocrazia.

Economia sostenibile – ha focalizzato la necessità di intervenire sul recupero dei residui attivi e ha annunciato la creazione di un ufficio per la ricerca dei Fondi europei che possa aiutare il comune a realizzare progetti, ma anche i giovani e le imprese.

Sicurezza – creazione di un tavolo permanente con le forze dell’ordine e i comitati di quartiere per monitorare le emergenze. Assunzione di nuovi agenti della polizia locale perché il numero è ridotto “anche se stanno lavorando bene”, ha precisato.

La città del turismo – De Angelis ha auspicato che il sindaco Bruschini riesca pubblicare il bando di gara per affidamento dei lavori di realizzazione del bacino interno del porto. Ha quindi aggiunto che si dovrà lavorare per la creazione di un brand turistico Anzio “partendo dalla campagna pubblicitaria sold out della scorsa estate – ha detto- che è stata molto efficace”. Ha quindi annunciato l’adozione di regolamenti per l’occupazione del suolo pubblico come richiesto da commercianti ai quali ha però ha ricordato: “parità dei diritti e rispetto dei doveri”.

Città della cultura – trovare nuovi spazi per ampliare il museo archeologico e quello dello sbarco. “La nostra casa della cultura sarà il Paradiso sul mare – ha precisato – lasciamo stare i privati, il palazzo è della città e ci dobbiamo pensarci noi a recuperarlo”.

Sport – Completare la realizzazione del palazzetto dello sport entro due anni (“Saremo in grado di gestirlo“) e completamento della città dello sport con la realizzazione di un l’archeggio nella zona delle 4 Casette.

Città ecologica – De Angelis ha dato un giudizio negativo sulla Camassa Ambiente la società che cura la raccolta dei rifiuti (“un’azienda che non puoò garantire il futuro”, ha detto chiaramente). Quindi ha aggiunto che sarà necessario migliorare la raccolta differenziata dei rifiuti, facendola a monte, meno ramificata e più concentrata. Sulla biogas è stato netto: “Di questa storia non sapevamo nulla – ha detto – e se sarò eletto la prima cosa che farò sarà quella di andare dal presidente della Regione Zingaretti per chiedergli come hanno potuto autorizzare la realizzazione di un impianto In violazione della piano di rifiuti del 2012 che impediva che impianti del genere potessero essere individuati vicino a scuole e abitazioni. I lavori sono avviati, è vero – ha aggiunto De Angelis – ma se necessario ricorreremo anche all’Onu”.