Home Eventi Un murale dedicato al mare di Lavinio: domani l’inaugurazione durante la Festa...

Un murale dedicato al mare di Lavinio: domani l’inaugurazione durante la Festa di Primavera

1732
0
SHARE

Verrà inaugurato domani – domenica 6 maggio alle 12 – il coloratissimo murale realizzato sul lungomare Enea a Lavinio. Un’opera, che è stata lanciata da un cittadino, portata avanti da CittàInsieme insieme alla Proloco di Lavinio e all’Associazione commercianti di Anzio con il contributo anche del sindaco Luciano Bruschini, pensata per abbellire il lungomare.

Il murale è lungo 80 metri ed è un vero omaggio al mare e al rispetto per l’ambiente. A realizzare l’opera ,sono stati gli artisti Costantino Casella, spray-artist riconosciuto e apprezzato da quasi 25 anni e Riccardo Pagliarulo, artista più materico e riconoscibile sul litorale per i suoi stampi in cemento con soggetti marini. 

Oggi è CittàInsieme a dare appuntamento ai soci e ai cittadini in piazza Lavinia da dove ci si muoverà poi verso il murale. L’inaugurazione avrà luogo in contemporanea con la sesta edizione della Festa di primavera che è in corso di svolgimento con gli stand vivaistici, i laboratori di lombrico-compostaggio e, alle 12 di domani, l’esibizione della Banda musicale e l’esibizione delle First Step Majorettes.

Liniziativa, partita da alcuni cittadini animati dalla voglia di recuperare un po´ di valore estetico al quartiere, era stata raccolta con entusiasmo da CittaInsieme che si è attivata per ottenere le dovute autorizzazioni. L’idea – spiegano da CittàInsieme – è però piaciuta così tanto che il Sindaco Luciano Bruschini le ha conferito il patrocinio ufficiale del Comune e ha voluto devolvere di tasca propria un contributo economico per la realizzazione al quale si è aggiunta la somma fatta pervenire dalla neonata associazione “Commercianti Anzio” che ha consentito di raggiungere l´importo necessario a coprire l´acquisto delle vernici, l´unico costo da affrontare dal momento che i due artisti hanno eseguito gratuitamente progettazione, sopralluoghi e realizzazione dell’opera. Una menzione meritano ancora la Proloco Lavinio, che ha messo in campo con la consueta energia tutta la sua esperienza organizzativa per giungere a questo appuntamento, ed il Consorzio di Lavinio per l’assistenza logistica e la predisposizione degli spazi operativi. Alle casse comunali la cosa non è costata nulla ma la città è un pochino più bella. A volte basta poco per fare cose buone.”