SHARE
Il parapiglia a fine gara

Tirata, sofferta e alla fine la vince. L’Anzio ha dovuto combattere più del solito per avere ragione del coriaceo Athlon Roma con lo stretto risultato di 8 a 7 (parziali: 2-1, 1-1, 1-3, 4-2). La gara viene giocata costantemente con il risultato sul filo del rasoio fino ad arrivare alla fine del terzo tempo con gli ospiti in vantaggio per 4 a 5. E’ nel quarto tempo che il match vive i momenti più significativi. Francesco Lucci porta in parità l’Anzio su tiro di rigore (5-5). Poi l’Athlon Roma torna in vantaggio con Di Carlo (5-6). Risponde Gualandi con una stupenda rovesciata (6-6) e successivamente c’è il vantaggio di Colanera in superiorità numerica (7-6). Ancora gol dell’Anzio con Carducci (8-6) e chiude il match l’inutile rete dei romani con Di Carlo che fissa il risultato di 8-7. Per l’Anzio sono andati in gol Tonon, Droghini, Carducci, Troiso, Gualandi (2), Colanera e Francesco Lucci (rigore). Le superiorità numeriche Anzio 3 su 7 e Athlon Roma 1 su 1. Finita la gara purtroppo si è accesso a bordo vasca un lungo parapiglia che ha visto coinvolti giocatori, dirigenti e persone del pubblico, con l’intervento di alcuni per sedare gli animi. Fortunatamente tutto poi è tornato alla calma senza particolari conseguenze.