Home Cronaca Alessandrini interviene sulla crisi a Nettuno

Alessandrini interviene sulla crisi a Nettuno

773
0
SHARE

Sulle problematiche interne alla maggioranza nettunese interviene il consigliere di opposizione Lorenza Alessandrini. Lo fa affidandosi a una nota in cui critica la maggioranza a 5 Stelle e la gestione del delicato momento.

“Adesso basta… è arrivato il momento di fare chiarezza.
Lo dovete a Nettuno e ai nettunesi.
Fino ad oggi, sulle problematiche dei 5 stelle non ho mai voluto fare interventi fuori e dentro il Consiglio Comunale, se non quando si trattava di problematiche inerenti prettamente la cittadinanza.
È risaputo che ho sempre preferito un opposizione costruttiva e mai disfattista, ho sempre pensato, in coerenza con quanto da me dichiarato in questi ultimi 2 anni, che chi vince le elezioni debba governare, al contempo che Nettuno ha bisogno di continuità amministrativa per uscire dal pantano in cui è da più di tredici anni, quindi non sono mai voluta entrare nelle logiche politiche del gruppo che tiene in piedi la maggioranza e quest’amministrazione, in particolare in merito alla crisi interna del vostro movimento.
Ora però questa crisi si sta protraendo troppo e non vede sbocchi, ma soprattutto ormai detta crisi evidentemente sta intralciando e paralizzando il lavoro della macchina amministrativa; avete quindi la responsabilità di mandare avanti il lavoro che avete promesso agli Elettori.
A quegli Elettori dovete quella trasparenza di cui vi siete vantati, è il momento per spiegare loro cosa sta succedendo, spiegare cosa voleva intendere il ex Vice Sindaco Mancini riferendosi al cimitero di Nettuno, e spiegare cosa si intendeva quando si è dichiarato che i conti non tornavano alla Poseidon, cosa è successo nel penultimo Consiglio Comunale ed in particolare al voto sul Bilancio.
In oltre mi aspettavo in questi giorni che qualcuno a nome di questa amministrazione si scusasse sinceramente, con il Consigliere Comunale Dell’Uomo per quanto e ormai noto è accaduto nell’ultima seduta di Consiglio.
È il momento di essere responsabili, tirare le somme, ricontarsi e poi affrontare con coraggio il popolo di Nettuno”.