Home In evidenza Gestione associata della Polizia locale, Marco Maranesi: “Il Sindaco non deve chiarire...

Gestione associata della Polizia locale, Marco Maranesi: “Il Sindaco non deve chiarire niente a nessuno”

490
0
SHARE
Maranesi

Non sono destinate a placarsi tanto presto le polemiche e le prese di posizione di fronte al ‘caso’ della paventata gestione associata di alcuni servizi comunali (tra cui quello della Polizia locale) ad inizio settimana; un’ipotesi ventilata dai sindaci Luciano Bruschini e Angelo Casto ma che sta trovando più di una resistenza. Soprattutto da parte del centrodestra di opposizione, guidato da candido De Angelis, designato da Bruschini come candidato della coalizione. Mentre non sembrano esclusi colpi di scena all’interno di uno schieramento che è ancora lontano dall’apparire coeso in vista delle elezioni, a difendere il progetto annunciato è oggi Marco Maranesi, di recente rientrato in Forza Italia. Una presa di posizione che lascia intuire che gli animi non sono poi così distesi, che apostrofa chi ha sollevato più di una eccezione. “Il Sindaco di Anzio è ancora Luciano Bruschini e non deve chiarire niente a nessuno. Il Segretario Generale Marina Inches è un alto funzionario del Ministero dell’Interno e Sergio Ierace è il Comandante della Polizia Locale del Comune di Anzio Ufficiale di Pubblica Sicurezza. Esercitano le loro funzioni in autonomia e non necessitano di alcuna delega e comunque svolgono le loro funzioni in totale accordo con il Sindaco Bruschini che, a quanto mi risulta era a conoscenza dell’incontro al Comune di Nettuno e si era sentito telefonicamente con il Sindaco. Colgo l’occasione per ringraziare il Segretario Generale Marina Inches e la nuova classe dirigente del Comune di Anzio che lavora tutti giorni, con trasparenza e serietà per il bene della nostra Anzio“.