Home Cronaca Anzio, tossicodipendente dà in escandescenze al pronto soccorso: bloccato dalla guardia giurata

Anzio, tossicodipendente dà in escandescenze al pronto soccorso: bloccato dalla guardia giurata

2251
0
SHARE
guardia giurata

Tenta di aggredire gli operatori del pronto soccorso dell’ospedale “Riuniti” di Anzio e Nettuno ma viene bloccato e una guardia giurata. È accaduto l’altra sera intorno alle 23 quando al pronto soccorso si è presentato un uomo sui trent’anni che, sotto l’effetto di alcol e droga, ha dato in escandescenze cercando di entrare nell’area operativa dove si trovavano il personale medico e infermieristico e numerosi pazienti. L’uomo ha inveito contro gli operatori sanitari cercando di aggredirli. Provvidenziale è stato l’intervento di una guardia giurata che ha immediatamente bloccato l’esagitato, lo ha calmato ed è riuscita, dopo quasi due ore, ad allontanarlo.
Un intervento decisivo quello delle guardie giurate che da alcuni giorni, nell’ambito del potenziamento dei controlli all’ospedale “Riuniti”, presidiano con una unità fissa il pronto soccorso per tutte le 24 ore.
Da qualche giorno infatti è stato infatti raddoppiata da 2 a 4 la presenza delle guardie giurate all’ospedale che coprono il servizio continuativamente nell’arco delle 24 ore: oltre alla guardia giurata fissa al pronto soccorso, un’altra è stata infatti assegnata al Sert, una terza presidia l’entrata del padiglione “Riuniti” dove ci sono i reparti e una quarta è stata destinata al gabbiotto che regola le sbarre di accesso all’ospedale e monitora le telecamere di controllo.