Home In evidenza Nettuno, si ricompatta il gruppo consiliare del Movimento 5 Stelle

Nettuno, si ricompatta il gruppo consiliare del Movimento 5 Stelle

2837
0
SHARE

Quattro ore di confronto hanno consentito al gruppo consiliare del movimento 5 Stelle di Nettuno di ritrovare la compattezza. L’epilogo a poche ore dalle dimissioni presentate da cinque assessori che sabato scorso erano entrati in rotta di collisione con il sindaco Angelo Casto rimettendo nelle mani del primo cittadino le loro dimissioni che Casto ha accolto.
Presenti all’incontro di ieri pomeriggio anche un rappresentante dello staff del movimento e il consigliere regionale Valentina Corrado oltre a tutto il gruppo consiliare e il sindaco.
È stato il sindaco ad aprire la riunione con la cronistoria degli eventi dal consiglio comunale di giovedì scorso fino alle dimissioni dei cinque assessori formalizzate ieri mattina. L’Incontro è servito soprattutto per un chiarimento tra le varie anime del gruppo consigliare. I 10 consiglieri che avevano presentato un documento di sfiducia nei confronti dell’ex vicesindaco Daniele Mancini e degli ex assessori Guido Fiorillo e Stefano Pompozzi hanno chiarito la loro posizione con gli altri cinque consiglieri ai quali il documento non era stato sottoposto. Ci sono stati momenti di confronto anche molto aspri.
Il rappresentante dello staff ha quindi ribadito la centralità del ruolo dei consiglieri comunali, eletti dai cittadini, rispetto a quello degli assessori che sono nominati dal sindaco. E proprio sul rapporto tra i consiglieri e alcuni assessori, in particolare l’ex vicesindaco Mancini, sono via via nel tempo emerse delle fratture che hanno portato a questo epilogo. Il fatto che poi sabato mattina cinque assessori siano riuniti all’insaputa del sindaco cercando di dettare la linea alla primo cittadino è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso. Anche questo nel confronto di ieri sera è emerso con chiarezza. Il sindaco Casto ha quindi chiesto e ottenuto il sostegno dell’intero gruppo consiliare. La controprova ci sarà nei prossimi giorni quando si riunirà il consiglio comunale che sarà convocato dal presidente dell’assise nelle prossime ore.