Home Eventi Festa del papà, il sonetto del poeta Luigi Salustri dedicato alla ricorrenza

Festa del papà, il sonetto del poeta Luigi Salustri dedicato alla ricorrenza

778
0
SHARE
Papà

Papà

Daje papà, riporteme pe’ mano
Sarebbe bello arisentì er calore
De quell’abbraccio tuo che inzino ar core,
Tutto me se spanneva piano piano!

Papà che nun ce stai, nun sta’ lontano,
E’ er pupo tuo che cerca quell’amore
Che tu je davi e, come ‘n gladiatore,
Lo proteggevi tu dar monno sano.

Lo so, ciò cinquant’anni o ‘n po’ de meno,
Eppure che sei morto, che voi fa’
Ce piagno ancora, ancora me ciappeno.

E se la vita core e se ne va
Ch’ormai da solo me la barcameno,
Che nostargia de richiama: “Papà”