SHARE
canile
Il Comune è alla ricerca di un terreno su cui costruire un canile municipale

Un canile municipale per accogliere i cani randagi del territorio e promuoverne la cura e la custodia; tutelando la loro salute e contrastando il randagismo.
Questo era il progetto che lo stesso Sindaco di NettunoAngelo Casto, aveva annunciato nei giorni scorsi.

E’ stato dunque emanato dall’Area Ambiente e Sanità un “Avviso pubblico esplorativo per l’acquisizione di manifestazioni di interesse per l’acquisto da parte del Comune di un terreno necessario alla realizzazione di un canile municipale” che ha lo scopo di ricevere istanze di ammissione a partecipare alla procedura e all’individuazione.
L’unico requisito inderogabile richiesto è che il terreno sia situato nel Comune di Nettuno.

Ci sono inoltre – si legge nel comunicato del Comune – alcuni requisiti preferenziali, e come tali non vincolanti”.

I Requisiti preferenziali sono dunque:

  • avere una superficie compresa tra i 10.000 e i 20.000 metri quadri;
  • essere a una distanza dai nuclei abitati non inferiore a mt. 300;
  • essere pianeggiante o con pendenza non superiore al 5%;
  • non essere gravato da vincoli paesaggistici, idrologici o ambientali di qualsivoglia natura;
  • non essere assoggettato a vincoli, servitù o diritti di terzi;
  • essere agevolmente raggiungibile da una strada pubblica.

I proprietari interessati potranno presentare la domanda di ammissione entro il 15 marzo alle 12 presentando la domanda compilata, che potranno trovare e scaricare sul sito del Comune (qui).