SHARE

Dopo una sconfitta e un pareggio, l’Anzio torna alla vittoria e lo fa in maniera devastante piegando per 11 a 6 l’Argentario. In particolare nell’ultima frazione, dando sfogo alle sue doti realizzative. La partenza è stata al piccolo trotto con il primo tempo che vede il solo gol (anziate) di Carducci con la conclusione da fuori. Il secondo tempo i biancazzurri lo chiudono ancora con una rete di scarto con le marcature di Sinisi e Gualandi sul versante anziate, Claudio Sordini e Rosi in quello toscano (3-2). E’ nel terzo periodo che i ragazzi di Criserà cominciano a prendere il largo e cominciare a mettere il sigillo sulla gara. Ci pensa subito Gualandi con un gran gol sotto l’incrocio dalla lunga distanza e poi Carducci con il pallonetto sotto misura (5-2). Risponde l’Argentario con il gol a fil di palo di Rosi e chiude a 15 secondi dalla fine del tempo Carducci in superiorità numerica (6-3). L’ultimo atto inizia con un filotto di reti della squadra di casa: Sinisi, Francesco Lucci, ancora Sinisi e poi Colanera (10-3), ponendo in cassaforte il risultato. Tornano al gol i toscani firmati con l’uomo in più da Cerulli e Claudio Sordini (10-5). Poi il gol di prepotenza di Alessandro Lucci e la rete di Stefano Sordini fissano il match sul punteggio di 11 a 6.

ANZIO – AGENTARIO 11-6 (1-0, 2-2, 3-1, 5-3)

Anzio: Caliendo, Reale, Droghini, Sinisi 3, Tringali, Carducci 3, Giordani, Alessandro Lucci 1, Troiso, Gualandi 2, Colanera 1, Francesco Lucci 1, Castaldi. Allenatore Criserà

Argentario: Perogna, Dellungo, Perillo, Graziosi, Pepi, Guerrini, Benedetti, Cerulli 1, Stefano Sordini 1, Vicedomini, Claudio Sordini 2, Rosi 2. Allenatore Costanzo

Arbitro: Carrer di Roma

Note: Superiorità numeriche: Anzio 1/6 e Argentario 4/7