Home In evidenza Anzio, il senatore Cervellini al sindaco Bruschini: “Doveva dare le dimissioni dopo...

Anzio, il senatore Cervellini al sindaco Bruschini: “Doveva dare le dimissioni dopo gli arresti”

1634
0
SHARE

Non si fa attendere la controreplica al sindaco di Anzio Luciano Bruschini da parte del senatore di Sinistra italiana Massimo Cervellini che nel pomeriggio di ieri aveva negato l’intervento al primo cittadino nel convegno sulla legalità’ tenutosi all’hotel Lido Garda. Bruschini aveva infatti duramente stigmatizzato il fatto che non gli fosse stato consentito di intervenire al convegno. Il senatore Cervellini ha controreplicato sul suo profilo facebook.
Il sindaco di Anzioscrive il senatore di Sinistra italiana – dopo i mesi delle minacce, degli insulti, delle querele, quando vietava l’uso della sala del Consiglio e ci invitava con insistenza e in modo arrogante ad andarcene a casa nostra, adesso prova a vestire i panni della vittima, cui hanno impedito di parlare in un convegno nel quale sono intervenuti solo coloro che avevano precedentemente dato la disponibilità. Che succede? Nervosismo? La voce della coscienza? Forse, di fronte alla verità che si fa strada, iniziano ad incrinarsi sicurezza e arroganza. Ad avere assessore e consigliere arrestati non siamo noi, ma lui
L’offesa alla città di Anzio – continua Cervellini – viene da chi ha scelto quei personaggi, non da chi ha denunciato i torbidi intrecci che si svolgevano dentro la sua giunta e la sua maggioranza. Lui non trovava niente di meglio che querelare, coi soldi dei cittadini, la giornalista di Repubblica Federica Angeli. Faccia una cosa giusta: si scusi, ma non con noi, con i cittadini di Anzio. Lo apprezzeremmo sicuramente. Ed applichi le regole del confronto quando gli viene chiesto, non autoinvitandosi quando gli fa comodo. Le dimissioni doveva darle il giorno degli arresti, ma è sempre in tempo”.