SHARE
evasione

Quattro milioni e mezzo di euro. È questa la cifra recuperata dell’evasione nel 2017 dall’amministrazione comunale di Nettuno grazie agli accertamenti sui tributi comunali.

Le misure straordinarie che abbiamo messo in atto ci hanno permesso di raggiungere questo traguardo – ha spiegato il dirigente Luigi D’Aprano solo per il tributo sui rifiuti ci eravamo dati l’obiettivo di due milioni di euro ed è stato pienamente raggiunto. In totale abbiamo fatto emergere 3.925 utenze che prima evadevano completamente e che da oggi invece andranno a regime. Per l’Imu abbiamo invece recuperato 1,8 milioni di euro, che faranno in modo di coprire gli eventuali aumenti del nuovo appalto“.

Scongiurato quindi, grazie agli accertamenti, un eventuale aumento della tariffa per i cittadini. “La regola base deve essere pagare tutti per pagare meno – ha spiegato il sindaco Angelo Castoquesti nuovi introiti poi ci hanno permesso di programmare dei nuovi interventi a favore di tutta la cittadinanza. Senza considerare che il miglioramento dei conti ha fatto anche migliorare il rating assegnato dalla Cassa Depositi e Prestiti e ci ha permesso di ridurre la necessità di ricorrere all’anticipazione di cassa“.