SHARE
culturale

Si è svolta questo pomeriggio, presso la sala consiliare di Villa Sarsina, la presentazione dell’anno culturale 2018 di Anzio, curata dalla responsabile del museo civico archeologico Giusi Canzoneri.
Nel 2018, anno europeo del patrimonio culturale, saranno realizzati tantissimi eventi e numerose attività pedagogiche che avranno come obiettivo primario quello di salvaguardare e valorizzare la città di Anzio in tutti i suoi aspetti, dalla storia, all’arte, alla gastronomia. Saranno dunque organizzate mostre, concerti, presentazioni di libri, visite guidate alle ville nobiliari e molto altro. Saranno poi ripetuti i grandi successi, come “Anzio nel Cinema” e la festa dei “Musei in Piazza” e i turisti potranno di nuovo vivere l’emozionante esperienza del “Museo in Barca”.
Largo spazio sarà dato poi alle visite ai luoghi archeologici più significativi, come il parco del Vallo Latino Volsco.
Da sottolineare, inoltre, che il MiBact ha concesso al museo civico archeologico, per tutto il 2018, l’affidamento di importanti materiali archeologici tra cui il Ninfeo di Ercole e il Tappeto musivo d’aula figurato.

“Il programma è frutto di un duro lavoro, portato avanti da tante persone – ha spiegato l’assessore alle Politiche Culturali Laura NolfiC’è stato un grande lavoro di squadra che ha portato a risultati meravigliosi. Nel 2017 le tante iniziative hanno riscosso un grande successo e siamo molto soddisfatti. Adesso, con il nuovo anno, lavoriamo per offrire la stessa vasta gamma di servizi culturali. Per questo, un ringraziamento speciale va a Giusi Canzoneri, per l’amore e la passione che mette in tutto quel che fa”, ha aggiunto.

Soddisfatto e pronto a dare vita ad un nuovo anno culturale, anche il presidente del museo dello Sbarco, Patrizio Colantuono. “Nel 2018 porteremo avanti un bellissimo programma – ha affermato – cercando di rispondere sempre alle esigenze di cittadini e visitatori. Amo follemente la mia Anzio e so che la città merita di essere apprezzata per la sua storia, l’arte, la gastronomia e per tutte le bellezze che può offrire. Il nostro patrimonio archeologico va tutelato ed è importante investire nel turismo”, ha proseguito.

Le attività ideate e pianificate da Giusi Canzoneri, sono poi state approvate nei contenuti dalla dirigente d’area Servizi alla Persona e area Tecnica Angela Santaniello.