SHARE
rapinatore
Arrestato rapinatore, un giovane di Nettuno, che aveva commesso molteplici furti sul territorio  

Aveva commesso numerosi furti a danno di molte attività commerciali del territorio un 23enne di Nettuno ritenuto responsabile di rapina impropria, riciclaggio e furto. I Carabinieri di Anzio e Nettuno questa mattina, hanno notificato un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Tribunale di Velletri. Il rapinatore era già noto alle Forze dell’Ordine e si trovava agli arresti domiciliari per altre cause.

Molte sono state le prove raccolte dai Carabinieri a carico del giovane ladro in merito alla rapina commessa il 24 ottobre all’interno di un’attività commerciale di Anzio Colonia, dove il rapinatore aveva anche colpito violentemente il titolare e poi salito a bordo di uno scooter, risultato rubato, guidato da un complice, in corso di identificazione. Sempre suoi sono risultati essere il furto di un televisore commesso in una scuola di Nettuno quest’estate  e di altri due furti commessi in danno di altrettanti esercizi commerciali nei centri cittadini di Anzio e Nettuno tra ottobre e novembre.

I furti venivano commessi con lo stesso modus operandi con altri due complici, entrambi denunciati in stato di libertà. Mentre uno era di vedetta il 23enne sfondava le vetrine utilizzando un mezzo contundente improvvisato per poi appropriarsi della cassa e del magro bottino in essa contenuto per darsi velocemente alla fuga.

I Carabinieri, nel corso delle indagini, sono riusciti a risalire al nascondiglio utilizzato dai malfattori per gettare le casse rubate e nascondervi il ciclomotore utilizzato per la rapina.
Questa mattina i militari hanno così tradotto il giovane rapinatore presso il carcere di Velletri.