Home In evidenza Infiltrazioni mafiose e corruzione nel litorale romano, il convegno di Sinistra italiana

Infiltrazioni mafiose e corruzione nel litorale romano, il convegno di Sinistra italiana

2253
0
SHARE
Sinistra italiana

Ci saranno, tra gli altri, il senatore Massimo Cervellini, il deputato Nicola Stumpo, il senatore Corradino Mineo membro della Commissione antimafia e la giornalista di Repubblica Federica Angeli al convegno sulla legalità sul tema “Infiltrazioni mafiose e corruzione  nel litorale romano: una risposta politica”, organizzato per sabato 13 gennaio alle 16 presso l’Hotel Garda da Sinistra Italia. A darne comunicazione è oggi il circolo Pepe Mujica di Anzio che continua a chiedere l’istituzione di una commissione d’accesso ad Anzio e ribadisce che oggi in Prefettura, durante il tavolo del Comitato per l’ordine pubblico e la sicurezza si parlerà anche della cittadina neroniana. “Dai verbali dell’antimafia emergono ancora legami inquietanti tra esponenti dell’Amministrazione anziate e criminalità organizzata – scrive Si in una nota – È quanto apprendiamo dalla nuova, ennesima, inchiesta di Repubblica relativa alle infiltrazioni mafiose nel nostro Comune. Dall’inchiesta Malasuerte alla recente Evergreen, una fitta rete di relazioni tra politici e clan emerge pericolosamente. Si tratta di indagini e non di sentenze per il momento, ma oltre alle rassicurazioni del Sindaco che sbandiera la sua fedina penale (quando non è mai stato quello l’oggetto delle indagini), di risposte la città non ne ha mai avute. Confidiamo nel fatto che il tavolo che ci sarà in prefettura possa portare ad un risultato concreto, ma l’unica risposta veramente alternativa al sistema di potere del centrodestra attuale deve arrivare dalla politica: una commissione d’accesso può essere fondamentale per fare chiarezza, ma affinché ad un sistema corrotto non se ne sostituisca un altro uguale è necessaria una proposta politica radicalmente alternativa“.