SHARE
Tanti gli eventi organizzati dal Comune di Anzio in occasione del 74esimo anniversario dello Sbarco di Anzio

In occasione dei 74 anni dallo Sbarco degli Alleati ad Anzio, il Comune ha stilato un calendario ricco di iniziative: il via avverrà venerdì 12 gennaio alle 11, presso l’Ufficio Circondariale Marittimo, Guardia Costiera di Anzio, con l’apertura della mostra di cimeli, uniformi, documenti, “Bandiere sul Mare”, organizzata dall’Associazione “Warriors at Anzio” – dedicata a Sisto Orlandini, coordinatore dell’associazione scomparso lo scorso anno – che rimarrà aperta al pubblico e su prenotazione alle scolaresche del territorio, con ingresso libero, tutti i giorni fino al 23 gennaio, dalle 9 alle 12 e nel pomeriggio dalle 15 alle 18.

Martedì 16 e mercoledì 17 gennaio l’appuntamento sarà riservato, invece, esclusivamente agli studenti, presso il Museo dello Sbarco, a Villa Adele, con la proiezione di filmati inediti dell’Operazione Shingle e con confronti culturali su quel delicato periodo storico.

mostra fotografica "Le donne dello sbarcoGiovedì 18 avverrà invece l’apertura di altre due mostre fotografiche ad ingresso libero; una dedicata alle eroine dell’epoca, “Le Donne dello Sbarco – protagoniste della nostra libertà“, l’altra in cui verranno mostrate le antiche uniformi militari e i modellini usati in guerra. Sarà possibile visitare le esposizioni fotografiche fino al 28 gennaio, tutti i giorni dalle 10,30 alle 13 e dalle 16 alle 18,30 all’interno della Sala delle Conchiglie a Villa Adele.

Si tratta di importanti appuntamenti – afferma il Presidente del Museo dello Sbarco di Anzio, Patrizio Colantuonoche consentiranno agli studenti e alla cittadinanza di toccare con mano la storia della Città durante la seconda guerra mondiale, di mantenere viva la memoria sul nostro passato per creare una cultura della Pace“.

Sabato 20 gennaio, alle 17.30, a Villa Sarsina, ci sarà invece uno degli eventi più attesi delle Celebrazioni con il Concerto per la Pace di “John Elite” Mezzadri del gruppo “Los Marcellos Ferial“, conosciuto per aver inciso, nel lontano 1964, il disco “Angelita di Anzio“, diventato un vero e proprio inno anziate nel mondo.

I Los Marcellos Ferial sono anche gli autori di altre note canzoni, come l’evergreen “Sei diventata nera“, “Cuando calienta el Sol“, “Monya“, “Bailando va“, “La casa del sole“.

La performance del gruppo sarà accompagnata dalla Corale Polifonica Città di Anzio che canterà, con la consueta passione, alcuni brani del “Poeta“, Roger Waters, Cittadino Onorario di Anzio.

Il Concerto per la Pace – dichiara l’Assessore alla Cultura e Pubblica Istruzione, Laura Nolfiinvece della rievocazione dello Sbarco: è questa una delle novità del programma del 74° Anniversario. A distanza di oltre mezzo secolo, ascoltare la canzone “Angelita di Anzio” dalla voce di chi l’ha incisa, nel lontanissimo ’64, sarà un altro evento che rimarrà a lungo nei cuori degli anziati. Con l’occasione – conclude l’Assessore – premieremo John Elite Mezzadri, per aver dato vita alla canzone sulla bimba di Anzio, che aveva i capelli di grano e la voce di passero, diventata un simbolo cittadino in tutto il mondo“.

Inoltre, sabato 20 e domenica 21 a piazza Pia verrà allestito, per la gioia di tutti gli appassionati, il mercatino Militaria, con numerosi pezzi di oggettistica militare.

Per lunedì 22 gennaio sono attese le Celebrazioni Ufficiali del 74esimo anniversario dello Sbarco di Anzio, con le deposizioni di corone di fiori e con l’emozionante cerimonia delle 12.15 al Monumento ai Caduti, in piazza Garibaldi, che sarà preceduta alle ore 12.00 dall’inaugurazione, in via Mimma Pollastrini, di una stele di marmo in memoria del veterano anziate, Alfredo Rinaldi, scomparo lo scorso anno, che nel 2006 è stato ricevuto alla Casa Bianca dall’allora Presidente George W. Bush Jr.

alfredo rinaldi e george bush

Alfredo – dice il Sindaco di Anzio, Luciano Bruschiniera la mascotte degli americani, sbarcati nel nostro porto per liberare Roma e l’Italia. Un uomo vero, amico dei reduci americani, che resterà per sempre un simbolo di Anzio insieme al Museo dello Sbarco dove, insieme a tanti amici, si è sempre impegnato in prima persona per mantenere viva la memoria nelle nuove generazioni“.

Martedì 23 gennaio il programma delle Celebrazioni si sposterà arrivando fino a Lanuvio, Aprilia e Campo di Carne con la deposizione di fiori al Fosso della Moletta, nel punto esatto dove, il 18 febbraio 1944, insieme ai circa 100mila caduti della Battaglia di Anzio, con migliaia di corpi dispersi, perse la vita anche l’Ufficiale Britannico, Eric Flether Waters.

Venerdì 26 gennaio, il programma delle Celebrazioni terminerà alle 9 del mattino con l’appuntamento al Cinema Astoria, con la proiezione del film documentario, di Bruno Bigoni, “My war is not over“, tratto dall’omonimo libro del veterano dello Sbarco di Anzio, Harry Shindler e del giornalista Marco Patucchi. Con l’occasione tornerà ad Anzio il Veterano, Harry Shindler, che, al Cinema Astoria, incontrerà gli studenti del territorio.

Come ogni anno, dal 19 al 22 gennaio, i ristoranti che esporranno il logo o la locandina dell’iniziativa proporranno i menù dello Sbarco di Anzio, a 20 euro, preparati secondo le antiche ricette della cucina anziate.