SHARE
prostituta

Ha fruttato circa 8000 euro la rapina messa a segno tra le 13 e le 13,30 ai danni della filiale del quartiere Cretarossa della Banca di credito cooperativo di Nettuno. Ad agire sono stati due uomini sui trent’anni, sicuramente italiani, che sono entrati nella banca con il volto coperto da sciarpa e foulard. Una volta nella filiale hanno minacciato con i taglierini gli impiegati e i clienti; alla vista dei malviventi un’impiegata è svenuta.
I due rapinatori hanno quindi rinchiuso all’interno di uno dei box della banca una decina di clienti. Quindi hanno minacciato il responsabile della filiale chiedendogli di aprire la cassaforte; ma l’impiegato ha risposto che non poteva perchè si apriva a tempo. A quel punto lo hanno costretto ad aprire il bancomat dal quale hanno portato via 1500 euro; altri 2000 li hanno rubati dalle casse insieme ad ulteriori 4000 euro in valuta estera. Sono stati momenti di tensione, perché i malviventi sono rimasti nella filiale per 20 minuti. Una volta messo a segno il colpo sono fuggiti.
Sul posto sono intervenuti carabinieri che stanno seguendo le indagini.
La rapina è stata comunque ripresa dal sistema di videosorveglianza interno alla Banco di credito cooperativo.