SHARE
Tre giorni di prognosi all’arbitro donna colpita al volto. Il commento della società

Sono tre i giorni di prognosi riconosciuti dai medici del pronto soccorso dell’ospedale di Anzio all’arbitro donna di 21 anni, residente ad Aprilia, che ieri pomeriggio è stata colpita al volto con uno schiaffo da un giocatore della squadra Falasche Juniores riserve che stava giocando una partita di campionato contro la Borghesiana.

Il grave episodio è avvenuto nei minuti di recupero dopo l’espulsione del giocatore diciassettenne che poi ha colpito l’arbitro al volto.

La giovane ha quindi sospeso la partita ed è rientrata negli spogliatoi. È stato il padre della ragazza, che era sugli spalti, ad accompagnare la figlia al pronto soccorso dove è arrivata in stato di choc ed è rimasta in osservazione fino alle 23.

Come detto, i medici le hanno riconosciuto una prognosi di tre giorni.

Intanto è arrivata la sconcertante nota della società Falasche calcio che prende posizione “A tutela della propria immagine e di quella dei suoi tesserati in merito a quanto apparso su alcuni organi di stampa che in maniera poco corretta diffondono notizie non del tutto veritiere e per sentito dire… In ogni modo – continua la nota – la società valuterà quanto accaduto e prenderà i dovuti provvedimenti con chi ha avuto un comportamento non consono al modo di essere e di fare del Gsd Falasche, ma tutelerà con forza e fermezza l’immagine della società per il comportamento sbagliato di un suo tesseratoAnzio, tre giorni di prognosi per la donna arbitro aggredita da un giocatore del Falasche Juniores“.

Non una parola di solidarietà e di scuse nei confronti della ragazza. Eppure in tanti hanno visto. E il referto medico parla chiaro: la ragazza è stata colpita al volto.