Home Cronaca Anzio, l’ultimo saluto a Luciano “Venga” Di Fraia

Anzio, l’ultimo saluto a Luciano “Venga” Di Fraia

2155
0
SHARE

Erano in tanti a dare l’ultimo saluto a Luciano Di Fraia, meglio conosciuto con il nome di Luciano “Venga” (soprannome legato ad una felice battuta giovanile degli anni 60),  scomparso giovedì scorso. Un portodanzese verace conosciutissimo per il suo modo semplice e scanzonato, amante della sua città. Stamane nella chiesa dei Santi Pio Antonio in Piazza Pia si sono stretti intorno alla moglie Alba e al figlio Pierluigi, amici, conoscenti, ex calciatori dell’Anzio Calcio e dell’Anzio Pallanuoto (le due squadre che lui amava seguire) ma soprattutto i tanti amici del vecchio Bar Turcotto di cui lui faceva parte. Sulla bara il figlio gli ha posto la maglia della Roma, la sua squadra del cuore,  con dietro il numero 1 e la scritta papà. Alla fine della cerimonia Luciano è stato ricordato dal presidente del museo dello Sbarco Patrizio Colantuono, anche lui della “banda dei Turcottiani”. “Luciano era un gigante buono che amava la sua città e guai se gli toccavi Anzio e con essa la squadra di calcio e di pallanuoto. Una persona perbene, di cuore, con principi semplici e buoni. Lo voglio ricordare così. Dal giorno in cui chiuse il Bar Turcotto ha cercato sempre, riuscendoci, di riunire i vecchi amici. Con la sua bicicletta li andava spesso a trovare. Ci ha tenuto sempre uniti“. Poi Patrizio Colantuono chiude l’intervento cosi: “E come diceva Luciano ‘Evviva Sant’Antonio’“. Con l’applauso finale dei presenti. All’uscita gli amici del Bar Turcotto si sono stretti intorno alla bara e l’hanno salutato al grido di “Anzio, Anzio, Anzio“. Sicuramente l’ultimo bel regalo per una persona come lui che amava spesso urlarlo quando si trovava in compagnia. C’è da aggiungere che nella giornata di ieri nella camera mortuaria dell’ospedale è andato a dargli l’ultimo saluto anche Stefano Colantuono, ex allenatore nelle ultime tre stagioni di Atalanta, Udinese e Bari, un personaggio al quale Luciano era molto legato.