SHARE
Antonio Angelini
Si apre l’inchiesta sulla morte di Antonio Angelini, titolare di un’agenzia investigativa a Nettuno

Dopo l’esposto presentato dai familiari, la Procura della Repubblica di Velletri ha disposto l’esumazione e l’autopsia sulla salma di Antonio Angelini, il ragazzo di 24 anni titolare di un’agenzia di investigazioni a Nettuno morto lo scorso 6 giugno; la Procura ha anche iscritto nel registro degli indagati il medico che lo aveva in cura.

La famiglia di Antonio – spiega l’avvocato Antonio Di Cicco, legale della famiglia Angelini – vuole che siano accertate le causa dell’improvviso e inspiegabile decesso“.

L’apertura di un fascicolo da parte della Procura è un atto dovuto; ne prendiamo atto – spiega l’avvocato Francesco Mercadante, legale del medico indagato – Il mio assistito è comunque moralmente sereno“.

Altri particolari sulla notizia questa sera in edicola con “Il Granchio”.