SHARE

Sono arrivati ad Anzio, questa mattina, gli studenti coinvolti nel progetto della Regione Lazio denominato “Cinema&Storia”, il progetto nato con lo scopo di far rivivere i passaggi fondamentali della nostra Storia.
Questa mattina, gli studenti hanno avuto modo di visitare la spiaggia di Anzio con Enrico Menduni, giornalista saggista e docente universitario, che li ha accompagnati raccontando loro la storia dello sbarco degli alleati, grazie anche all’aiuto di materiale video e fotografico originale e ad alcune letture, tra cui “La pelle” di Curzio Malaparte, in cui vi è una descrizione drammatica dell’arrivo degli alleati a Roma. Ad accompagnare Menduni, lo scrittore Vins Gallico, che ha dato supporto con alcune incursioni creative.
Dopo aver visitato la spiaggia, gli studenti sono attesi ora al Museo dello Sbarco di Anzio, dove ad attenderli ci sarà il presidente del Museo, Patrizio Colantuono. I ragazzi potranno vedere da vicino le bacheche del museo, dove sono esposte uniformi, armi, decorazioni, documenti, piani di battaglia, foto di veterani, oggetti d’uso quotidiano; tutto rigorosamente autentico. Molti reperti provengono direttamente dai fondali del mare di Anzio, dove, a varie profondità, aerei, navi da guerra e da carico, mezzi da sbarco giacciono con l’intero l’equipaggio, come gli incrociatori britannici “Janus” e “Spartan” e la nave ospedale “St. David”.
Nel pomeriggio, il progetto proseguirà con la proiezione di Dunkirk, il film scritto e diretto da Christopher Nolan e ambientato durante la seconda guerra mondiale. L’opera racconta dell’evacuazione di Dunkerque, ed è interpretato da un cast corale di grandi attori.
Tra passato e presente, i ragazzi assisteranno poi alla performance dal titolo “La guerra non è un gioco – Viaggi di ragazzi coraggiosi” del Teatro dell’Oppresso, che usa la drammaturgia come strumento per il cambiamento sociale a livello individuale, locale e globale. Ai ragazzi offre l’opportunità di raccontare le loro storie di viaggio, di sopravvivenza, di vita per toccare con mano lo strumento dell’arte quale mezzo di partecipazione, presa di coscienza e trasformazione della realtà.
Domani, invece, gli studenti si sposteranno a Roma, alla Casa del Jazz, dove sarà la volta di Veronica Pivetti, regista e attrice e volto noto ai ragazzi che, intervistata dalla giornalista Laura delli Colli, presenterà un suo personale racconto tra il Cinema e la Storia attraverso tre film per lei significativi.
La due giorni finirà con La Storia e l’Europa, incontro con Silvia Costa, parlamentare europea, membro Commissione Cultura e Istruzione, durante il quale gli studenti potranno confrontarsi sui grandi temi che attualmente attraversano il vecchio continente.

Il Meeting di Cinema&Storia è realizzato grazie al contributo dell’Istituto Luce Cinecittà e della Direzione Generale Cinema del MiBACT. Con il coinvolgimento di 60 istituti superiori, 200 docenti, 400 classi e 6000 studenti, Cinema&Storia fa parte dei Progetti Scuola ABC, promossi dalla Regione Lazio con Roma Capitale, nell’ambito del POR-FSE Lazio 2014-2020, e curati dal Progetto ABC Arte Bellezza Cultura con la collaborazione di Roma Lazio Film Commission, Giornate degli Autori, Istituto Luce Cinecittà e Direzione Generale Cinema del MiBACT.