Home Redazionali Web Approvata la nuova legge elettorale della Regione Lazio

Approvata la nuova legge elettorale della Regione Lazio

746
0
SHARE
Valeriani

Massimiliano Valeriani (PD): “Le regole del gioco si scrivono insieme

Abolizione del listino dei nominati, elezione diretta di tutti i consiglieri, introduzione della doppia preferenza di genere e limite di due mandati per il presidente. Sono i principi cardine della nuova legge elettorale del Lazio approvata all’unanimità dal Consiglio regionale” dichiara Massimiliano Valeriani, capogruppo del PD alla Regione Lazio.
Ringrazio tutti i consiglieri: abbiamo scritto una pagina fondamentale nella storia della Regione e del Paese. In un clima di esacerbazioni e lacerazioni del panorama politico nazionale, il Lazio rappresenta un modello positivo. Dopo un confronto intenso e costruttivo, tutte le forze consiliari hanno condiviso ed espresso un voto favorevole alla nuova legge con l’obiettivo di accrescere il rapporto di fiducia con gli elettori”.
Nella riforma elettorale viene garantita maggiore rappresentanza a tutti i territori e viene stabilita la piena parità di genere nella composizione delle liste – conclude Valeriani – assegnando solo ai cittadini la totale scelta dei propri rappresentanti istituzionali. Le regole del gioco si scrivono insieme. Noi lo abbiamo fatto”.
Tra gli punti salienti della nuova legge, anche la proclamazione delle elezioni entro tre mesi in caso di scioglimento anticipato del Consiglio. Ampliati inoltre i casi di esenzione dall’obbligo di raccogliere le firme per la presentazione delle liste elettorali e sancita l’ineleggibilità dei sindaci dei Comuni con più di 20 mila abitanti. Il Consiglio regionale ha in definitiva approvato con 44 voti a favore su 44 votanti la proposta n. 372 di riforma elettorale del Lazio. Dichiarazioni di voto a favore da parte di tutti i gruppi, sebbene con alcuni distinguo, manifestando soddisfazione per l’avvenuta abolizione del listino.