Home Cronaca Casello 45, la protesta dei residenti contro la chiusura del passaggio a...

Casello 45, la protesta dei residenti contro la chiusura del passaggio a livello

1512
0
SHARE
E’ in corso in questi minuti la manifestazione organizzata dai residenti a Casello 45. Anche l’Amministrazione Comunale di Nettuno sul posto

A presenziare alla manifestazione in corso in questi momenti, indetta dai cittadini a Casello 45 c’è anche l’Amministrazione Comunale di Nettuno, rappresentata dall’assessore all’Urbanistica, Stefano Pompozzi con alcuni Consiglieri, insieme all’assessore ai Lavori Pubblici del comune di Aprilia; per informare direttamente gli abitanti della zona di Sandalo di Levante del lavoro svolto da oltre un anno su questo fronte.

Il Comune di Nettuno, è riuscito a ottenere, infatti, il rinvio, fissato per oggi, della chiusura della strada all’altezza del passaggio a livello, indetto da Città Metropolitana, su richiesta del gruppo Ferrovie. Il tutto sarebbe stato fatto senza metterne a conoscenza il Comune di Nettuno, che lo ha appreso da Aprilia: le due Amministrazioni hanno chiesto un tempo ulteriore di 60 giorni su cui si è in attesa di risposta.

L’Amministrazione nettunese, interessata da un’ampia area che gravita intorno al passaggio a livello, si è attivata già da fine 2016 per organizzare il trasporto, scolastico e pubblico locale, con viabilità diverse e orari da fissare anche con i cittadini. Si sta, infatti, definendo un servizio gratuito di navette da Casello 45 fino alla stazione di Padiglione per raggiungere treni e autobus Cotral.

Nella nota stampa del Comune di Nettuno si legge: “Nel progetto iniziale risalente al 2008, erano state registrate grandi carenze anche in merito ad una viabilità alternativa che consenta il transito a veicoli e mezzi pesanti lungo le vie attuali, inadeguate al traffico, con ripercussioni sul tessuto imprenditoriale e la vita sociale del quartiere. Le diverse componenti in gioco sono chiare all’Amministrazione che ha chiesto all’ente Città Metropolitana (ex Provincia) di entrare far parte della Conferenza dei Servizi cui il Comune lo scorso 12 Ottobre ha partecipato, pur se non invitato, a tutela delle esigenze dei propri cittadini. Sulla cosa lo stesso Sindaco Casto ha scritto alla Città Metropolitana e alla Regione per un coinvolgimento necessario in quella sede. L’Amministrazione ha chiesto i 60 giorni come lasso di tempo minimo necessario a mettere in moto soluzioni per le quali da subito si è attivato e avere modo di informare in tempi adeguati i cittadini“.

Sulla viabilità verso Roma, invece, la soluzione interessa il Comune di Aprilia che interverrà con un adeguamento di via Vesuvio; per la direzione opposta, l’Amministrazione prevede di intervenire sull’adeguamento di strade alternative di immediato utilizzo per raggiungere la Nettunense stabilendo un’interazione costante con i cittadini coinvolti dal cantiere dei lavori.

A giorni, ci sarà un nuovo appuntamento in Regione, mentre, per venerdì 21 ottobre, è fissato un incontro operativo in Comune a Nettuno fra Assessorati competenti, Dirigenti, Uffici Tecnici per lavorare su soluzioni tecniche individuate considerando anche le proposte che saranno presentate dal Comitato di Quartiere.