SHARE

La Polizia Locale di Anzio, nel servizio programmato unitamente alle Guardie Ambientali di Anzio, ha proceduto negli ultimi tre giorni all’elevazione di sanzioni e diffide in diverse zone della città. Un primo accertamento si è eseguito sul cumulo di immondizia trovato di fronte alla stazione di Anzio, con il ritrovamento di inequivocabili tracce circa i colpevoli, a seguito di segnalazioni giunte anche a mezzo Facebook dove i commenti sui fatti non sono mancati. “Già su questa località – spiega il comandante della polizia locale Sergio Ieraceeravamo intervenuti sempre con l’elevazione di analoghe sanzioni, evidentemente non sufficienti, a far capire la necessità di provvedere al conferimento di rifiuti in modo legittimo. Altre sanzioni sono state elevate a cittadini che nell’isola ecologica di Via Ambrosini hanno gettato illecitamente i rifiuti“. Si tratta di accertamenti nei quali restata indispensabile l’attività svolta dalle Guardie Ambientali del Gruppo Anziate che in sevizio predisposto con la Locale hanno inizialmente accertato l’illecito. Nuove sanzioni sono state elevate anche a due condomini di Via Arcobaleno dove l’azienda Camassa aveva avvisato del non ritiro dell’immondizia per conferimento errato dell’indifferenziata. Gli accertamenti eseguiti dalla Locale hanno evidenziato le responsabilità in carico ai soggetti sanzionati. Diverse, in questi giorni, le attività eseguite dalla Polizia Locale che sta raccogliendo ulteriori elementi sui fatti anche in merito ad altre situazioni che evidenziano responsabilità in capo ad altri soggetti ancora al vaglio per i successivi adempimenti.