Home In evidenza Mercatini artigianali in centro, i Grilli di Anzio: “Quale trasparenza?”

Mercatini artigianali in centro, i Grilli di Anzio: “Quale trasparenza?”

1803
0
SHARE

Mercatini artigianali, quale trasparenza? Inizia così la nota diramata poco dal meet up I Grilli di Anzio che, in guerra aperta contro l’attuale Amministrazione, oggi interviene – appunto – sugli spazi destinati ai mercatini di Anzio e annuncia l’accesso agli atti.

Come ogni estate, arrivano i mercatini artigianali, che tanto piacciono ai turisti e che animano le nostre serate. Ma tutto si svolge nella trasparenza? – si domandano i Grilli anziati – Siamo andati, quindi, alla ricerca di un bando per l’assegnazione di spazi pubblici dedicati a questa attività e abbiamo trovato… niente. L’area del mercatino del centro storico sembrerebbe assegnata da anni sempre alla stessa associazione, ma non sono noti i criteri né pare che esista un regolamento comunale in tal senso. Chi volesse, quindi, provare ad esporre le opere del proprio ingegno creativo o i propri prodotti artigianali, deve necessariamente rivolgersi alle associazioni assegnatarie degli spazi, pagando la relativa quota associativa e di stand“. Con queste premesse il meet up ha quindi fatto richieste di accesso aglio atti per conoscere i bandi di affido dell’area dagli anni 2013-2017 e l’elenco delle associazioni assegnatarie ed eventuali convenzioni per gli stessi anni. Ma anche l’esistenza di un “bando pubblico che individui le aree destinate a mercatini, la tipologia di merce che può essere esposta, il genere di espositori professionali o hobbysti e una graduatoria trasparente ci sembrano il minimo del dovere amministrativo. Come si è agito finora? Appena l’Assessore Bianchi ci fornirà gli atti richiesti, vi informeremo“.