Home Eventi L’Appello della Gianni Rodari, gli alunni della IV A premiati oggi a...

L’Appello della Gianni Rodari, gli alunni della IV A premiati oggi a Villa Sarsina

1743
0
SHARE
Nolfi

E’ stato un ultimo giorno di scuola che difficilmente dimenticheranno – in tutti i sensi – i bambini della IV A della scuola Gianni Rodari di Lavinio, Istituto comprensivo Anzio III che questa mattina sono stati premiati a Villa Sarsina dal sindaco e dall’assessore alla Pubblica Istruzioni per essere riusciti a “mantenere viva la memoria sugli eroi della Repubblica”. Gli alunni si sono aggiudicati il primo premio nella votazione on line al Giffoni Film Festival presentando un cortometraggio dedicato alle stragi di via Capaci e via D’Amelio nel 25° anniversario dalla morta di Giovanni Falcone, Paolo Borsellino e gli uomini e le donne delle scorte.

Gianni Un film che definire commovente è poco; ben realizzato grazie anche alla professionalità del regista nettunese Valerio Cicco ma soprattutto grazie alla spontaneità di questi bambini, straordinari nel rilanciare il messaggio che sta alla base degli insegnamenti sulla legalità: tenere vivo il ricordo soprattutto nelle coscienze dei più giovani poiché come diceva Borsellino “Se la gioventù gli negherà il consenso anche l’onnipotente e misteriosa mafia svanirà, come un incubo”. Quelle stesse mafie che oggi hanno ancor più paura della scuola perché le nuove generazioni rappresentano “le gambe su cui continueranno a camminare“ le idee di giustizia, libertà e rispetto che sono alla base della convivenza civile.

Per questo Luciano Bruschini e Laura Nolfi hanno deciso di premiare con la Fanciulla d’Anzio questi piccoli alunni, insieme al Dirigente scolastico, Maria Teresa D’Orso, l’insegnante prevalente Roberta Bianchi e tutte le insegnanti dell’Anzio III. “Sono queste le occasioni che ricorderò per sempre – ha detto il Sindaco in apertura di cerimonia – con i nostri bambini che dimostrano, sempre più spesso, di essere più saggi e lungimiranti degli adulti”.  Tra la commozione generale e con quel “Presente” che continuava a riecheggiare in sala, l’ambito riconoscimento è stato consegnato alla scuola. “Una Città intera – ha affermato l’assessore Nolfi – si è commossa e si è mobilitata intorno a questi alunni, ai loro insegnanti e a tutti coloro che si sono attivati per raggiungere l’obiettivo. Un ringraziamento particolare lo rivolgo alla dottoressa D’Orso, sempre attenta alla crescita sociale e culturale dei nostri bambini e al Consiglio d’Istituto, rappresentato da Tiziana Nisticò, che si è sempre attivato per favorire progetti positivi per i nostri ragazzi. Grazie ai docenti ed agli alunni dell’Ambrosini che sono venuti a rendere onore agli alunni del Rodari, complimenti anche a plessi Falcone, Don Puglisi, Dalla Chiesa e Borsellino per i progetti portati avanti nel venticinquesimo anniversario della scomparsa di Giovanni Falcone, Paolo Borsellino e di tutti gli uomini e le donne che hanno perso la vita per noi”.

La chiusura della mattinata è stata affidata alla dirigente scolastica, orgogliosa del traguardo ottenuti dalla Rodari: “Grazie alla città di Anzio, al sindaco Bruschini e all’assessore Nolfi che si sono mobilitati, che ci hanno supportato e che ci sono stati vicini con grande  discrezione. Grazie alle insegnati, al regista, Valerio Cicco, all’attrice che ha recitato il ruolo della Maestra, Roberta Bianchi che, volontariamente e gratuitamente, hanno lavorato un anno al progetto ed alla realizzazione del cortometraggio che ha vinto per la spontaneità degli alunni della IV A”. Ma soprattutto – aggiungiamo noi – grazie a questi bambini che, nonostante la tenera età, che ci hanno dimostrato in pochi minuti che la vera rivoluzione parte dalle coscienze. Un applauso alle famiglie che li hanno incoraggiati.